Il Gran Premio di Sepang per la classe di mezzo è iniziato con un primo turno di prove libere su una pista non perfettamente asciutta, in una giornata calda e umida.

LA MATTINA DI NAGASHIMA - Il leader della mattina è stato Tetsuta Nagashima, che ha preceduto Brad Binder e i due principali contendenti nella lotta al titolo: Alex Marquez e Thomas Luthi. Il catalano non vuole perdere l’occasione di laurearsi campione del mondo e ha trascorso gran parte della sessione al comando della classifica dei tempi per chiudere col terzo tempo. Ma anche lo svizzero non si arrende arrende, considerando che ci sono ancora due da disputare e lui ha solo 28 punti da recuperare.

IL POMERIGGIO DI MARTIN - Il secondo turno di libere si è disputato con la pista completamente asciutta e sotto il sole. Jorge Martin ha dettato il ritmo e si è piazzato al comando della classifica dei tempi davanti a Tetsuta Nagashima al leader della classifica generale Alex Marquez, che sta facendo di tutto per allungare il distacco dal suo principale rivale: Thomas Luthi.

Lo svizzero chiude la giornata al sesto preceduto da Brad Binder (unico dei primi 20 a non migliorare il crono di questa mattina) e da Jorge Navarro. Il compagno di squadra dello spagnolo, Fabio Di Giannantonio è il migliore degli italiani e sigla il settimo tempo. In top 10 anche Mattia Pasini, autore del nono crono della giornata davanti a Augusto Fernandez. Di poco fuori dalla top ten Sam Lowes

GLI ALTRI ITALIANI - Quattordicesimo crono per Luca Marini mentre il suo compagno di squadra, Nicolò Bulega, è ventitreesimo. Quindicesimo tempo per Marco Bezzecchi davanti a Andrea Locatelli. Entrambi sono comunque a solo a poco più di 1 secondo dal tempo di Martin. Più indietro Enea Bastianini, diciannovesimo, Lorenzo Baldassarri, ventunesimo, e Stefano Manzi, ventiduesimo dopo una caduta alla curva 4° all’inizio della seconda sessione.

Qui la classifica combinata del venerdì per la Moto2.