Alex Marquez c'è, e in vista della gara di domani che potrebbe consegnare al pilota spagnolo il titolo iridato della Moto2, oggi in qualifica si è portato davanti a tutti conquistando la pole position con un tempo di 2:05.244.
“Mi sento a posto con la moto – ha detto al parco chiuso – quella di domani sarà una gara importante e dovrò essere competitivo.”
E se Marquez è riuscito a mettere in riga dietro di sé tutti i suoi più temibili avversari, per gli italiani in pista la giornata è stata molto in salita con la miglior casella in griglia conquistata da Luca Marini, decimo.

DAL Q1 - Si accendono gli animi in Malesia con le qualifiche della Moto2 andate in scena in uno scenario che ha offerto un asfalto asciutto per gran parte del turno e con qualche goccia arrivata sul finale.
Tanti gli italiani che sono dovuti passare per il Q1, ma soltanto Stefano Manzi in sella all'MV del team Forward è riuscito a risalire in Q2 insieme ad Augusto Fernandez, Jesko Raffin e Somkiat Chantra.
Esclusi quindi Nicolò Bulega, Andrea Locatelli, Marco Bezzecchi, Lorenzo Baldassarri e Mattia Pasini che domani, in griglia di partenza, si troveranno a scattare dalla diciannovesima casella in giu.

TOP TEN - Alex Marquez, invece, che in gara avrà molto da dimostrare, è riuscito a prendersi la pole position strappando il miglior tempo davanti a Tetsuta Nagashima e a Brad Binder che nelle FP3, questa mattina, era riuscito a fare un best lap impressionante ma che però non è riuscito a ripetere quando più contava.
Insieme a lui, tra i piloti che possono impensierire l'alfiere del team Marc VDS per la lotta al titolo, c'è anche Thomas Luthi che domani partirà dalla quinta casella subito alle spalle di Xavi Vierge.
Sesta la posizione del rookie Jorge Martin, anche lui molto in forma in questo finale di stagione in sella alla KTM del team Ajo.
A chiudere la top ten Sam Lowes, settimo, Marcel Schrotter ottavo, Remy Gardner nono e l'italiano dello Sky Racing team VR46 Luca Marini decimo.
Luca, caduto nelle FP3, su questa pista che l'anno scorso lo vide vincitore, avrebbe sicuramente potuto fare di più, ma per domani in gara ha buone chance di recuperare.

GLI ESCLUSI – Fuori dalla top ten sono arrivati invece Fabio Di Giannantonio (undicesimo), Stefano Manzi (tredicesimo) ed Enea Bastianini (quattordicesimo) oltre ai già citati Bulega,Locatelli, Bezzecchi, Baldassarri e Pasini. Domani per gli italiani sarà quindi una gara molto in salita.

La classifica

Alex Marquez 2:05.244
Tetsuta Nagashima 2:05.395
Brad Binder 2:05.559
Xavi Vierge 2:05.695
Thomas Luthi 2:05.714
Jorge Martin 2:05.731
Sam Lowes 2:05.735
Marcel Schrotter 2:05.792
Remy Gardner 2:05.888
Luca Marini 2:05.938