La gara della classe Moto2 andata in scena in Malesia ha consegnato la vittoria a Brad Binder, ma Alex Marquez, con il secondo posto davanti a Thomas Luthi è riuscito a conquistare il titolo iridato della classe di mezzo.
Per lui il secondo mondiale conquistato (in Moto3 nel 2014, in Moto2 nel 2019) lo porta a diventare il primo pilota ad aver vinto in entrambe le categorie.
Per gli italiani in pista, la gara di Sepang è stata non troppo fruttuosa soprattutto per le tante cadute ai danni di Fabio Di Giannantonio, Enea Bastianini, Stefano Manzi e Marco Bezzecchi.
A rientrare nella top ten Lorenzo Baldassarri e Luca Marini.
Di seguito LE PAGELLE.

ALEX MARQUEZ 10
Nelle gare precedenti a Sepang sembrava avere diversi problemi con la sua Kalex e i risultati ottenuti ne erano la conferma. Alex però sapeva che a Sepang sarebbe stata una gara dove giocarsi il tutto e per tutto e con nervi saldi e la giusta concentrazione è riuscito ad arrivare secondo e a prendersi il titolo che meritava.

BRAD BINDER 9
Il sudafricano sembra inarrestabile. Sarà perchè dal prossimo anno correrà in MotoGP? Può darsi, in ogni caso dopo l'Asutralia è riuscito a vincere anche a Sepang e chissà che non si ripeta a Valencia. I presupposti per salire di categoria ci sono e anche il suo stile di guida un po' “sporco” alla Marc Marquez la dice lunga su quello che sarà il suo adattamento alla classe regina.

THOMAS LUTHI 8
Un altro mondiale che lo svizzero si vede scivolar via dalle mani. Era accaduto nel 2017 quando a causa di un infortunio non partecipò alla gara in Malesia consegnando matematicamente la vittoria nelle mani di Franco Morbidelli ed è accaduto di nuovo quest'anno. Di esperienza Luthi ne ha molta, ma per vincere serve anche la costanza per l'intera stagione.

LORENZO BALDASSARRI 7
La gara dell'alfiere del Team Pons è stata formidabile: scattato dalla 22esima posizione, è riuscito a tagliare il traguardo in settima. Una rimonta di quindici posizioni che dimostra come Lorenzo sia tornato in forma dopo un periodo decisamente “no”. Peccato perchè ad inizio stagione sembrava potersi giocare il titolo iridato, speriamo che il prossimo anno vada meglio.

LUCA MARINI 6
La gara di Luca non è stata di certo una delle migliori. Da lui, dopo la vittoria in Thailandia e in Giappone tutti si aspettavano sicuramente di più. Senza dimenticare il fatto che proprio nel 2018 in Malesia aveva vinto la sua prima gara in Moto2. E invece decimo è partito e decimo è arrivato. Che il suo feeling ritrovato con la Kalex sia di nuovo sparito? Speriamo di no! Valencia sarà la prova del nove.

ENEA BASTIANINI 6
Il rookie è caduto nei primi giri della gara e di certo non è stata una gran domenica per lui, ma merita comunque la sufficienza per la tenacia con la quale è rientrato ai box, ha cambiato le parti che si erano rotte ed è rientrato in pista. Ha chiuso in ultima posizione ma senza dubbio la voglia di fare c'è.

FABIO DI GIANNANTONIO 6
Stesso discorso anche per Fabio che dopo essere caduto nei primi giri è rientrato al box ed ha provato a tornare in pista per poi riuscire dopo poco a causa di problemi tecnici. Non sarà arrivato il risultato, ma la grinta di questi rookie è tanta e la prossima stagione andrà sicuramente meglio.

SAM LOWES 5
Il veterano Lowes è stato artefice di una caduta in gara che ha visto coinvolto anche Remy Gardner. Arrivato lungo Lowes ha tamponato Gardner fortunatamente senza farlo cadere. Lui invece è finito a terra e probabilmente in vista della prossima gara avrà anche una penalità per il comportamento irresponsabile.