Il terzo turno di prove libere, non determinando la griglia di partenza né assegnando punti in classifica, viene sfruttato dai piloti della Moto2 per definire l’assetto sulla moto da usare in gara.

Prove di gomme per tutti a Losail, con una nuova soluzione anteriore portata da Dunlop, rivelatasi decisamente più “comunicativa” della versione 2019. Ne ha beneficiato Aron Canet, rookie di categoria, capace di siglare il crono migliore in 1'59”019, con l’agilissima Speed Up del team Aspar.

Il telaio italiano è in dotazione anche sulla moto di Fabio Di Giannantonio, secondo a trentatré millesimi. Le grandi doti del tre cilindri Triumph - uguale per tutti i corridori - hanno espresso velocità massime di poco inferiori ai 300 orari e, consultando la tabella si evince come il pilota romano abbia fatto la differenza soprattutto in curva.

Un altro italiano in luce - solare - in Qatar. Enea Bastianini, terzo con la prima Kalex del lotto, ferma a 46 millesimi. Grande equilibrio in pista, quasi come ieri.

Nonostante voli e controvoli, Remy Gardner tiene botta. Quarto l’australiano, sempre su Kalex, guidata anche da Nagashima, quinto appena dopo il figlio di Wayne.

Speed Up ancora, in sesta posizione grazie a Navarro. Fernandez e Dixox precedono Luca Marini, nono. Niccolò Bulega è decimo. Entrambi gli azzurri pagano un gap di quattro decimi e poco più.

Marco Bezzecchi è “incastrato” tra Martin e Schrotter, rispettivamente undicesimo e tredicesimo. L’eroe di ieri, l’americano Joe Roberts, non ha fatto meglio del quindicesimo tempo.

Non decolla, per ora, il weekend di Lorenzo Baldassarri. Il vincitore del Gran Premio del Qatar 2019 ha concluso il turno con un diciottesimo crono, a otto decimi dalla vetta. Se fa come lo scorso anno, lavorando di fino per la gara, allora il marchigiano la sta pensando bene. Vedremo.

Lorenzo Dalla Porta, invece, sta imparando passo dopo passo i segreti della Middle Class, categoria diversa dalla Moto3 di cui vanta il titolo mondiale. Manzi e Corsi con le MV sono ancora sul fondo. Anche per loro, occhi puntati a partire dalle qualifiche di oggi.

Esclusiva, Pasini: “In Moto2 scommetto su di me”