Per tutto il 2019 Lorenzo Dalla Porta, campione in carica di Moto3, si è allenato a Mallorca, in Spagna, seguendo le istruzioni dell’Academy Leopard di cui fa parte. Il campione toscano continua ad avere la possibilità di usare queste strutture, anche oggi che disputa la Moto2 con il team Italtrans, ma vista la situazione d’emergenza del coronavirus che si ora estesa anche alla Spagna sta provando a rientrare in Italia.

Il viaggio non è dei più semplici e a spiegarlo è stato lui stesso ai microfoni di Sky Sport: “La prima settimana mi sono allenato bene, ma ora qui c’è esattamente la stessa situazione dell’Italia. Non ci possiamo allenare. Ora sto cercando di tornare a casa, vediamo se ci riusciamo. Stasera parto per Madrid, dormo lì e domani mattina prendo l’aereo per Nizza. Da lì prenderò il treno per venire in Italia e quando sono al confine cerco un altro treno per tornare a casa”.

Il pilota ha continuato: “Una volta in Italia mi allenerò sulla pista che ho dietro casa, il Geko (di sua proprietà, ndr). Sarà utile, perché è sempre meglio che non fare niente o fare solo palestra, anche per liberare un po’ la testa. Sicuramente mi avrebbe aiutato continuare a stare in moto, anche per capire di cosa ho bisogno per essere forte con questa moto. L’inizio della stagione è stato tragico per me. Bisogna guardare avanti con tanta positività, nervi saldi e cercare di fare il massimo che si può a casa. Oltre a stare vicino alla famiglia in questo momento difficile”.

Giuliano Rovelli: “Orgoglioso di Edoardo e Filippo, al lavoro in Australia”