Cosa faresti al posto del Ceo Dorna Carmelo Ezpeleta in una situazione del genere? Questa è la domanda che abbiamo fatto ai Team Principal italiani che, ad oggi, vedono le loro saracinesche abbassate e un futuro molto incerto.

Dopo la gara in Qatar che soltanto i piloti della Moto3 e Moto2 hanno potuto affrontare, e lo slittamento a data da destinarsi di Texas, Argentina e adesso anche Jerez, il Campionato del Mondo MotoGP sta vivendo un momento davvero particolare.

Parola d'ordine: tutela del Motomondiale


A parlarci di questa situazione è stato il Team Principal MV Forward Giovanni Cuzari, impegnato in questo 2020 nella categoria Moto2: ”La situazione è molto incerta e in continuo mutamento - ha spiegato in un'intervista pubblicata sul numero 11 di Motosprintsiamo attenti alle disposizioni ministeriali e siamo certi che la Dorna, con IRTA e FIM, lavorerà alacremente per tutelare il grande spettacolo che è il Circus del Motomondiale”.

Ringraziamenti a Dorna, IRTA e FIM


Per Cuzari, le scelte di Dorna fino a questo momento, sono le migliori che potesse prendere: ”Quello che sta facendo, - ha proseguito - ovvero posticipare gli eventi, è già un'ottima soluzione. L'organizzazione del Mondiale ha già dimostrato di saper gestire al meglio situazioni di emergenza. Quindi, ci tengo a ringraziare Dorna, IRTA e FIM per il grande lavoro che stanno svolgendo affinché tutti noi possiamo garantire il lavoro alle migliaia di persone che fanno parte del Mondiale”.

Il 2020 per il Team


Il Forward Racing Team, in questa stagione 2020, è sceso in pista per la prima volta in Qatar con i piloti Stefano Manzi e Simone Corsi. Per il primo, questo è il secondo anno in sella all'MV Agusta, moto con la quale nella passata stagione è riuscito ad ottenere come miglior risultato il quarto posto nell'ultimo GP dell'anno andato in scena a Valencia, e chiudendo così in bellezza la sua stagione.

Per Simone Corsi, il 2020 è invece il primo anno con il team svizzero, visto che la passata stagione è stata alquanto travagliata e lo ha visto prima correre con il team Tasca Racing, interrompere il contratto a metà stagione e poi fare due gare (Misano e Aragon) con il Team RW Racing GP.

MV Agusta, il meglio deve ancora venire