Il ritiro di Jorge Lorenzo, il potenziale dello Sky Racing Team VR46 e il pesante paragone con Valentino Rossi: ecco alcuni dei temi trattati nella seconda parte di Martedì Sprint, in cui Marco Bezzecchi ha parlato al nostro Direttore, Federico Porrozzi, a Mirco Melloni e Serena Zunino anche della gara di Losail e dei suoi avversari.

In Qatar abbiamo visto tra i protagonisti Nagashima e Roberts, due piloti di cui in inverno non si era proprio parlato. Tu li metteresti in lizza per il Mondiale?

""Per il Mondiale, sinceramente no. Però non mi sorprenderei nemmeno di un exploit di uno dei due per tutto l'anno, perchè in Moto2, si è visto in passato e anche in Qatar, spesso basta veramente poco - spiega il riminese -. Ti devi sentire un po' meglio rispetto al solito e fai un grandissimo step. Come si è visto appunto da Roberts e Nagashima".

"Nagashima io me l'aspettavo un po' di più, nel senso che già l'anno scorso nelle prove era veloce. Gli mancava un po' la gara. Però Roberts, sinceramente, non me lo aspettavo così veloce  subito in Qatar- continua Marco -. Però, arrivando anche lui da KTM, sapevo che, forse, salendo su una Kalex, anche lui avrebbe trovato un grandissimo beneficio. Tipo come ho fatto io. Sapevo che poteva essere veloce. Non mi aspettavo così tonico. Però, alla fine, non li metto nella lotte per il Mondiale, ma vicino".

E, invece, come commenti la prestazione di Enea Bastianini?

Per conoscere la risposta di Bezzecchi, guardate il video!

Checa punge i piloti italiani: “Dovizioso al capolinea, Rossi perché continua?”