Sono tornati in pista per una giornata di test i piloti delle tre classi del Motomondiale. Dato che questo weekend ci sarà la prima gara (la seconda per Moto3 e Moto2) di questa stagione 2020, i riders ne hanno approfittato per sgranchire i motori e capire se a Jerez potranno essere competitivi.

Dopo la prima sessione di test per la classe Moto2, che si è svolta questa mattina dalle ore 11:40 alle 12:20, il più veloce in pista è stato il veterano Tom Luthi in sella alla Kalex del team Intact GP.

I risultati della prima sessione di test


Lo svizzero ha firmato il suo best lap in 1:42.422, ma a sorpresa, quando mancavano pochi minuti allo scadere della prima sessione di test, il pilota italiano dello Sky Racing team VR46 Luca Marini si è portato in seconda posizione con un tempo di 1:42.502.

A seguire, è rientrato nelle prime tre posizioni anche Sam Lowes rimasto al comando per gran parte della sessione di test ma che poi si è visto scavalcare da Luthi e Marini.

Un buon quarto posto lo ha inoltre firmato il pilota del team Italtrans Enea Bastianini che ha registrato un gap dal primo di due decimi, mentre il giapponese Tetsuta Nagashima (Red Bull KTM Ajo) che aveva vinto nella prima gara di questa stagione andata in scena in Qatar ha chiuso quinto.

Nella top ten di questa prima sessione di test anche Jorge Martin che dal prossimo anno potrebbe fare il salto in MotoGP, Xavi Vierge e Augusto Fernandez passato al team Marc VDS. In nona, decima, undicesima e dodicesima posizione, infine, troviamo un quartetto di italiani con Fabio Di Giannantonio, Marco Bezzecchi, Stefano Manzi e Lorenzo Baldassarri.

I piloti della classe di mezzo torneranno in pista per la seconda sessione di test nel pomeriggio di oggi con orario 15:40 -16:20.

Test Jerez, MotoGP: la mattina è di Marquez, ma Rossi c’è