Il Gran Premio del Qatar della classe di mezzo è stato dominato, per la maggior parte dei giri, da un Luca Marini in grande forma, che ritroviamo subito al top anche nella prima sessione di prove libere post Coronavirus. È proprio il portacolori dello Sky Racing Team VR46 a prendere la vetta della classifica firmando un buon 1’41.410 con la sua Kalex numero 10, che è insediata dalla Speed Uo dello spagnolo Jorge Navarro, secondo per soli 48 millesimi.

Alle loro spalle ha poi chiuso Marco Bezzecchi, compagno di squadra di Marini, che paga da lui poco più di tre decimi, e che si è fatto trovare in forma nonostante l’infortunio al piede rimediato in un allenamento di motocross durante lo stop forzato. Alle sue spalle i distacchi tornano a essere millesimali e il romagnolo è seguito per 11 millesimi dal vincitore del GP del Qatar, Tetsuta Nagashima, che ha chiuso davanti al tedesco Marcel Schrotter e a Sam Lowes, tornato in pista dopo aver dovuto saltare il primo appuntamento dell’anno a causa di un infortunio alla spalla.

Settimo tempo per il dominatore dei test, Jorge Martin, che pare essere pronto a fare il salto nella top class il prossimo anno e che è uno dei chiari pretendenti al titolo della classe nel 2020.

Gli altri italiani


Lo spagnolo ha preceduto Fabio Di Giannantonio, ottavo con la Speed Up di Luca Boscoscuro a quattro decimi e mezzo dalla vetta, mentre troviamo solo in dodicesima e tredicesima posizione rispettivamente Lorenzo Baldassarri ed Enea Bastianini. Sedicesimo Niccolò Bulega, pilota del team Gresini, in difficoltà, mentre la coppia dei piloti MV Agusta Stefano Manzi e Simone Corsi sono ai piedi della top 20. Da annotare caduta per Manzi nelle fasi iniziali.

La classifica


FP1 MotoGP: Jerez è subito terra di Marc Marquez