Sul tracciato di Jerez è andato in scena il secondo atto della stagione del campionato Moto2. Superba la gara di Luca Marini che si riscatta dopo il boccone amaro del Qatar e festeggia commuovendo il paddock. Chiaro scuro il GP degli altri italiani, Bezzecchi sciupa tutto dopo pochi giri, Di Giannantonio in difficoltà. Top Ten per Enea Bastianini e Lorenzo Baldassarri. Di seguito i voti del GP di Jerez classe Moto2

Le pagelle della gara


Luca Marini - Voto 10

Gara da incorniciare quella di Luca. Classe, determinazione, efficacia: il pilota Sky Racing Team sfodera una prestazione  da vero leader, martellando un ritmo costante e lasciando poco spazio a eventuali sorprese. Riscatto dopo la delusione del Qatar, ora per la prossima gara è atteso alla riconferma su questi livelli.

Tetsuta Nagashima - Voto 8

Il leader di campionato si mostra veloce e determinato. Prova a inseguire Marini, piazzando anche il giro più veloce in gara (1'41.995) all'11esimo passaggio, ma il rivale ha una marcia in più. Lui lo capisce e si portata comunque a casa un secondo posto che gli consente di rafforzare la posizione di leader del campionato.

Jorge Martin - Voto 7,5

Partito bene dalla pole perde poi terreno, subendo l'affondo prima di Marini e poi di Nagashima. Regge bene la sua terza posizione e sul finale "fa la bocca" ad un eventuale secondo posto. Poteva andare meglio... ma va bene così.

Gli italiani


Lorenzo Baldassarri - Voto 6,5

Gara chiusa in top ten dopo una lotta con Vierge e Bastianini. Tiene botta nel finale e acciuffa l'ottavo posto. Un buon risultata, ma dopo il podio del Qatar ci si aspettava di più.

Enea Bastianini - Voto 6

Chiude alle spalle di "Balda" rintuzzando i tentativi di Vierge, chiude nono ma - anche per lui - si può fare di più.

Fabio Di Giannantonio - s.v.

Weekend in salita per Diggia. Risale dal 18esimo posto in griglia, ma lo scarso feeling con la ruota anteriore lo costringe ad un mesto ritiro mentre era in vista della top ten. Peccato.

MotoGP, GP Jerez: le PAGELLE