Primo turno di prove libere anche per i ragazzi della Moto2 che si ritrovano in Austria dopo la gara di domenica scorsa in Repubblica Ceca. Turno incredibile con 20 piloti in 8 decimi ed i primi 5 in meno di due.

Sam Lowes è stato il migliore con il suo 1’29”133, tempo che è di poco inferiore al crono realizzato lo scorso anno dall’ex leader del Mondiale Nagashima in 28”7. Il crono dell’inglese di Marc VDS non è stato più attaccato nonostante diversi tentativi da parte di tutti, da Martin a Bezzecchi, Fernandez, Navarro. 

Quattro Kalex al comando delle FP1 austriache, la prima SpeedUP è quella di Jorge Navarro che si ferma a 157 millesimi da Lowes. Per la SpeedUP bene anche Aron Canet in settima posizione dietro alla Kalex di Remy Gardner. 

Nagashima, Baldassarri, uscito proprio nel finale per il suo time attack, e Marini chiudono la top 10. Manzi, Chantra, Bastianini, Luthi e Roberts completano la lista dei qualificati momentaneamente in Q2 domani.

Fuori dai 15 per soli 27 millesimi c’è Bulega a “comandare” il gruppo degli altri italiani che vede Corsi 25°, rientrato in Austria dopo il problema al piede che lo aveva costretto a saltare Brno, Dalla Porta 26° ed autore di una caduta dopo la prova di partenza, e Di Giannantonio mestamente in 27^ posizione e con tanti problemi.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Occhi puntati sulla pista e... sul mercato


Oltre all'azione in pista, a tener banco in questa sessione sono stati i discorsi legati a gomme e mercato.

Gomme perché Dunlop è arrivata a fine contratto con Dorna per la fornitura di Moto2 e quindi l’anno prossimo la categoria avrà un nuovo fornitore di pneumatici. Tanto mercato con gli occhi di diversi team MotoGP su Enea Bastianini e Luca Marini per quanto riguarda l’anno prossimo, il discorso su Bastianini è un po’ più complesso perché si parla di un pacchetto pilota+capotecnico, quella vecchia volpe di Giovanni Sandi.

Per quanto riguarda Bastianini le opzioni sono tante: da Ducati Pramac ad Aprilia Gresini a KTM Tech3 al posto del "traballante" Lecuona, che dovrebbe far ritorno proprio in Moto2 per lasciare libera quella sella accanto a Petrucci. Destino incrociato per Marini che anche lui è un obiettivo di KTM Tech3, sempre al posto di Lecuona.

Anche Di Giannantonio è al centro delle voci di mercato che lo vorrebbero nel team KTM Ajo l'anno prossimo per approdare poi in MotoGP nel 2022. Tutto questo dopo le dichiarazioni fatte nel post gara di Brno e le parole di oggi di Boscoscuro durante il turno, il quale parlava di valutazioni da fare in seguito proprio alle parole del suo pilota.

Ma più nell'immediato, non bisogna dimenticare che oggi pomeriggio ci sarà un secondo turno di libere importante in vista di domani, dato che le previsioni parlano di pioggia per il resto del fine settimana austriaco. 

La Top 6


1.     Sam Lowes (Marc VDS) 1’29”133

2.     Marco Bezzecchi (Sky Racing Team VR46) + 0.016

3.     Augusto Fernandez (Marc VDS) + 0.044

4.     Jorge Martin (RedBull KTM Ajo) + 0.129

5.     Jorge Navarro (SpeedUP) + 0.157

6.     Remy Gardner (SAG Team) + 0.230

MotoGP, FP1 Austria: Pol Espargarò al comando, ma Dovi c'è