Esattamente come sette giorni fa, la prima sessione di prove della classe di mezzo, al Red Bull Ring, si apre nel segno di Sam Lowes.

Il britannico, che in questo inizio di stagione non è ancora riuscito a centrare l'appuntamento con la vittoria, ha piazzato la sua Kalex Marc VDS in cima alla classifica dei tempi con il tempo di 1'28"733, stampato facendo la differenza nel terzo settore. Ma alle spalle di Lowes la concorrenza è agguerrita, come dimestrano in primis il poleman e il vincitore del GP d'Austria, Remy Gardner e Jorge Martin, giunti rispettivamente secondo e terzo, a 16 e 60 millesimi dal #22.

Contenuti i distacchi tra i primi, con un ottimo Niccolò Bulega che si è piazzato in quarta piazza, a 81 millesimi dalla vetta, precedendo Luca Marini, che nell'ultimo giro è riuscito a scalare quattro posizioni in classifica, chiudendo la Top 5 con il crono di 1'28"850.

Ma sono ben quattro gli italiani che hanno chiuso nella Top 10 questa prima sessione di prove. Settimo, dietro ad Augusto Fernandez, ha chiuso infatti Marco Bezzecchi, mentre Enea Bastianini ha messo a referto il nono tempo. A separare i due azzurri, Aron Canet, prima Speed Up in un mare di Kalex, mentre Marcel Schrotter ha chiuso le prime dieci posizioni.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Indietro gli altri italiani


Molto più arretrati gli altri italiani, che hanno terminato il turno fuori dalla Top 15. Stefano Manzi ha concluso in 20esima piazza, poco meglio di quanto hanno fatto Lorenzo Baldassarri e Lorenzo Dalla Porta, rispettivamente 22esimo e 23 esimo. Due posizioni più indietro troviamo Fabio Di Giannantonio, mentre Simone Corsi ha chiuso penultimo, in 29esima posizione.

La classifica


MotoGP, FP1 GP Stiria: Miller-Dovizioso subito al comando in Austria