Remy Gardner grande assente dalla griglia di partenza del Gran Premio di San Marino Moto2 a Misano.
Remy si era assicurato una partenza in prima fila nelle qualifiche, impostando il secondo miglior tempo in Q2, ma sarebbe partito addirittura in pole position a seguito di una penalità per Sam Lowes. Ma un brutto highside durante il warm up gli ha impedito di schierarsi al via: l’australiano, infatti, è stato dichiarato “unfit”.

Ulteriori controlli medici hanno rivelato che Remy ha un pollice rotto e tre fratture del piede sinistro e ora è già partito per operarsi a Barcellona.

“Ero felice di essere in prima fila”


"La caduta di venerdì mattina non mi ha aiutato con la fiducia e sul lavoro per l'assetto di base ma il nuovo asfalto mi ha davvero sorpreso”, ha detto Remy Gardner. “Ero comunque sicuro che saremmo riusciti a migliorare quando serviva: l'attenzione era sempre sulla gara. Sabato è stata una giornata fantastica. Abbiamo lavorato molto bene e siamo riusciti a recuperare da un venerdì difficile. Ero felice di essere in prima fila e, con la penalità di Sam, ero primo in griglia”, aggiunge Remy Gardner.

“Una brutta caduta…”


blockquote class="twitter-tweet">

Time to turn the focus to #Moto2 and unfortunately it will take place without the pole man!

Get well soon @GardnerRemy who's unfit after his huge highside in warm-up this morning! #Moto2 | #SanMarinoGP pic.twitter.com/eClExpztRY

— MotoGP™ (@MotoGP) September 13, 2020

“Sapevo che i piloti italiani sarebbero stati veloci qui a Misano, quindi il nostro obiettivo era quello di fare una buona gara. Siamo stati di nuovo veloci nel warm-up e onestamente non ho idea del motivo per cui sono caduto.

"È stata una grossa caduta, ma ne sono uscito relativamente illeso. Ora vado a Barcellona per farmi operare e spero di poter correre la prossima settimana, anche se è troppo presto per dire con certezza che posso. Grazie per il supporto e ci vediamo presto di nuovo in pista!" ha concluso Remy Gardner.

MotoGP Misano, Rossi: “Mi dà fastidio aver perso il podio”