Per le classi Moto3 e Moto2 la lotta al Mondiale si fa sempre più entusiasmante. Da un lato il campionato è molto aperto, così come in MotoGP, mentre nella classe di mezzo a darsi battaglia sono tre piloti italiani.

Il Gran Premio di Aragon, che in questo 2020 si svolgerà in due appuntamenti consecutivi, sarà un banco di prova importante per entrambe le categorie. Alla fine della stagione mancano infatti cinque gare e l'incognita meteo è sempre dietro l'angolo.

Mondiale riaperto in Moto3


Nella Moto3, dopo la vittoria di Celestino Vietti Ramus in Francia, seguito sul podio da Tony Arbolino, le chance per i “nostri” portacolori italiani si fanno sempre più concrete. Il Mondiale, infatti, grazie a questi risultati è stato riaperto: Albert Arenas si è ripreso la leadership su Ai Ogura che da qualche weekend a questa parte è fautore di gare del tutto anonime, ma Vietti e Arbolino inseguono a -16 e a -20 lunghezze.

Nella passata stagione Aragon portò molto bene al giapponese del team Asia Ai Ogura che arrivò secondo, mentre le cose si fecero più difficili sia per Arenas (ottavo), che per Arbolino (decimo) e Vietti (quattordicesimo). Come andrà questo weekend?

Dopo la gara francese che li ha visti uscire di scena a causa di due cadute, dovranno rimettere in sesto le idee i due piloti del Sic58 Squadra Corse: se Tatsuki Suzuki è reduce da un infortunio, per Niccolò Antonelli è arrivato davvero il momento di tirare fuori le unghie visto che questo 2020 non è stato affatto produttivo per lui.

Nella lotta per il podio, potrebbe rientrare Dennis Foggia: il pilotino romano lo scorso anno chiuse con un bellissimo terzo posto. Quest'anno, in sella alla Honda del team Leopard ha ottime chance di fare bene visto anche che è riuscito già a conquistare una vittoria a Brno.

Moto3 Le Mans, le PAGELLE del GP Francia

Tre italiani in lotta per il titolo


Nella categoria Moto2 che dire, i talenti azzurri quest'anno riescono ogni volta a farci sognare e la classifica iridata vede al comando Luca Marini seguito da Enea Bastianini e Marco Bezzecchi.

Se il fratello di Vale Rossi a Le Mans ha chiuso 17esimo a causa dell'infortunio rimediato alla caviglia dopo la brutta caduta nel venerdì di prove libere, il suo compagno di team Marco Bezzecchi è andato a conquistare un bel terzo posto dimostrando ancora una volta di essere in ottima forma.

Qualche problema invece per Enea Bastianini che ha chiuso undicesimo: per lui come per Marini il Granpremio di Aragon dovrà riportarli ai piani alti della classifica se non vorranno essere surclassati da Sam Lowes che li insidia.

Insomma lo spettacolo in entrambe le categorie come sempre sarà assicurato, non resta che incrociare le dita e sperare nel bel tempo, anche perchè le gomme Dunlop in Francia, con asfalto bagnato, hanno fatto registrare molte e pericolose cadute.

Rossi dopo la caduta di Marini: “che ca... di gomme hanno in Moto2?”