Alla fine del terzo turno di prove, è Remy Gardner a svettare in cima alla classifica combinata. Con il crono di 1’42.728, infatti, l'australiano si è preso il miglior tempo della mattinata beffando nelle fasi finali Luca Marini, che pur confermando lo stato di forma messo in mostra il venerdì non migliora il proprio tempo delle FP2, chiudendo a 213 millesimi dal leader della sessione.

Alle spalle del duo di testa, troviamo Enea Bastianini, che ricordiamo essere uno dei pochi a non aver mai girato nel tracciato portoghese. Nonostante questo piccolo "handicap", il leader della classifica iridata dimostra un gran feeling con la sua moto, assicurandosi il passaggio in Q2, con il terzo tempo e un gap dalla vetta di 316 millesimi.

Non fa registrare giri veloci Sam Lowes, che rimane in quinta posizione grazie al giro veloce tirato fuori nelle FP2 di ieri. L’infortunio alla mano destra si sta facendo sentire e lo capiamo anche dalle sue affermazioni all’interno del box. “Non ho forza, non riesco a guidare” queste le parole che confermano le grandi difficoltà del secondo in classifica generale, finito a terra anche in questo turno.

Moto2, chi vince? Pro e contro di Sam Lowes

I piloti in Q2


Bene Marcos Ramirez, leader del primo turno di libere di ieri mattina, che si aggiudica la quarta posizione. Lorenzo Baldassarri non migliora il proprio tempo, ma riesce comunque ad essere in sesta posizione, davanti ai due spagnoli Canet e Fernandez.

Decimo tempo per Xavi Vierge il quale precede i due piloti del team Speed Up Fabio Di Giannatonio e Jorge Navarro. Joe Robert è tredicesimo e precede il giapponese Nagashima, ultimo dei qualificati in Q2.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Ecco chi dovrà passare per la Q1


Chi manca all'appello è l’altro pilota dello Sky Racing Team, Marco Bezzecchi. Il "Bez" non trova la quadra giusta per la pista di Portimao e, per soli 7 millessimi, è il primo degli esclusi dall’accesso diretto in Q2. Non proprio il modo giusto per tentare l'assalto al Mondiale, ma la speranza è che fare qualche giro in più durante il Q1 possa aiutare Marco a migliorare un pochino il feeling con la sua moto, visto che sin da inizio turno è parso esserse in difficoltà in diverse curve del tracciato portoghese.

Si ritrova escluso dalla top 14 anche il buon Nicolò Bulega che segue il connazionale. Fuori anche Stefano Manzi (sedicesimo), Dalla Porta (ventiquattresimo) e Simone Corsi (ventisettesimo).

Continuano le difficoltà per il vincitore dello scorso gran premio valenciano, Jorge Martin, che penalizzato dalla rottura del motore nel secondo turno di libere di ieri, si trova ora in ventiduesima posizione; davanti a lui il tedesco Marcel Schrotter.

La classifica combinata