Il pilota, nelle fasi iniziali della Q2, è stato protagonista di una "banale" caduta in uscita da curva 8: uno dei punti ciechi delle "montagne russe" portoghesi.

Dietro di lui arrivavano ad alta velocità diversi piloti, ma lo spagnolo appena caduto non si è fatto cogliere dal panico. Ha capito immediatamente quanto potesse essere rischiosa la sua situazione, e senza esitare è riuscito ad evitare le moto dei sei piloti che sopraggiungevano, uscendo illesso dall'accaduto. 

Per fortuna, la prontezza sua, e degli altri, ha fatto si che non si verificasse una bruttissima catastrofe. Aron potrà dire che "tutto è bene quel che finise bene", ma in quell'istante è facile credere che potrebbe aver pensato anche lui alla peggiore delle ipotesi.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Ecco il video dell'incidente, postato sui social dalla pagina ufficiale della MotoGP.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MotoGP (@motogp)

MotoGP, Qualifiche GP Portogallo: Oliveira in pole, ma è Morbidelli il vero spettacolo