È un Luca Marini senza rimpianti, quello giunto al parco chiuso dopo il Gran Premio del Portogallo, che l'ha visto transitare sotto la bandiera a scacchi in seconda posizione alle spalle di Remy Gardner. Il 23enne chiude quindi la stagione con la seconda piazza sia in gara che nel mondiale, confermandosi pronto al salto in MotoGP che avverrà nel 2021 con la Ducati del team Esponsorama.

"Ho lottato fino all'ultimo"


"L'obiettivo era la vittoria - ha detto Luca nel dopogara - ma questo weekend Remy Gardner è stato davvero impressionante, non so come abbia fatto ad andare così forte. Ho provato a lottare fino all'ultimo e posso essere soddisfatto del mio lavoro. Chiudere in questo modo rende comunque onore a me e alla squadra dopo una grande annata".

Marini si è detto anche pronto all'approdo nella classe regina: "Se sono arrivato fin qua, il merito è anche dell'Academy, dello Sky Racing Team e di Valentino, che hanno creduto tanto in me. Faccio i complimenti ad Enea Bastianini per il mondiale, ma ora è già arrivato il momento di pensare al 2021 e alla MotoGP".

Moto3 GP Portogallo, Arbolino: “Sono contento e inc... allo stesso tempo”