Moto2 GP Portogallo, le PAGELLE della gara di Portimao

Moto2 GP Portogallo, le PAGELLE della gara di Portimao© Milagro

A Bastianini basta un'altra gara intelligente per prendersi il titolo ed il 10, mentre Gardner coglie la sua prima volta. Marini torna in forma, Lowes regala spettacolo, Di Giannantonio sbaglia

24 novembre 2020

Che stagione, e che finale! Il mondiale Moto2 si è deciso soltanto all’ultimo appuntamento di Portimao a favore di Enea Bastianini, al termine di una gara che ha vissuto molteplici fasi. E’ vero che il ragazzo di Rivazzurra è rimasto in cima alla classifica generale per tutta la gara, ma in alcuni momenti ha visto il suo titolo traballare, con Marini e Lowes a poche lunghezze.

Quest’ultimi sono dovuti accontentare del secondo e terzo posto in campionato come in gara, dove a conquistare l’intera posta in palio è stato Remy Gardner, al primo successo in categoria dopo diverse buone prestazioni ed altrettante cadute. Ai piedi del podio iridato Marco Bezzecchi, autore in Portogallo di una gara positiva.

Le pagelle del GP di Portimao


Enea Bastianini 10 - Una bestia sul tetto del mondo

Poco importa se ha chiuso la gara fuori dal podio. Enea aveva un obiettivo, e l’ha centrato. Il romagnolo non aveva il passo per stare con i primi, ma ha gestito ottimamente il suo potenziale e la situazione: non ha commesso errori, la cosa più importante in giornate come quella di domenica, e ha meritatamente conquistato il titolo. Talento ed intelligenza rendono grandi i piloti, ed Enea lo ha dimostrato.

Remy Gardner 9 - Perfetto

Pole e vittoria per Remy nell’ultimo appuntamento della stagione, meglio non poteva andare. Luca Marini ha descritto “senza senso” il passo messo in mostra dall’australiano sul finale, quando ha deciso di prendere la stessa e scappare via verso la vittoria. Gara perfetta, soprattutto sotto il profilo tattico. Che Remy sia diventato grande?

Luca Marini 8.5 - Onore ai vinti

Nelle ultime gare il numero 10 non aveva brillato, lasciandosi scappare un paio di occasioni ghiotte per ricucire il gap da Bastianini in classifica, ma nell’ultimo appuntamento dell’anno il vero Luca è tornato. Condotta di gara pressochè ottima, grazie alla quale avrebbe probabilmente meritato la vittoria, ma Gardner è stato di un altro avviso. Chiude la sua avventura in Moto2 nel modo giusto anche se, ovviamente, quei nove punti di distacco dal titolo resteranno nella sua mente per un po’.

Sam Lowes 9.5 - Iron Man

Ci si potrebbe arrabbiare con l’inglese, per aver in parte buttato un titolo che sembrava più nelle sue mani che in quelle altrui, ma dopo una gara come quella di Portimao è impossibile farlo. Sam sfodera una prova di stoicismo incredibile, restando con i primi nonostante una mano a dir poco malconcia, e chiudendo con una terza posizione che vale oro. Onore al merito, in attesa di cercare la propria rivincita l’anno prossimo.

Marco Bezzecchi 8 - Promosso

Quella iniziata a Jerez doveva essere la stagione del rilancio per Marco, ed è stato esattamente così. Il ragazzo di Viserba ha sfoderato tutto il suo talento, mettendo insieme anche a Portimao un’ottima prestazione, che gli ha assicurato il quarto posto sia in gara che in campionato. Il prossimo anno rischia davvero di essere il favorito.

Fabio Di Giannantonio 5 - Irruento

Se l’errore di Valencia 2 poteva starci, quello di Portimao no. In partenza non riesce a scattare nel modo migliore, e per recuperare cerca in curva uno una staccata oltre il limite, che finisce per portarlo a terra insieme all’incolpevole Nicolò Bulega. Per fortuna se la cava “solo” con una distorsione al ginocchio, ma il dispiacere per l’errore resta.

Moto3, GP Portogallo: le PAGELLE della gara di Portimao

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi