Joe Roberts è il nuovo pilota del team Italtrans e, considerando la partenza - vincente - di Enea Bastianini verso la MotoGP e la conferma di Lorenzo Dalla Porta, il californiano di Malibù eredita una sella che scotta, quella della Kalex motorizzata Triumph lasciata libera dal Bestia.

Ma il ventitreenne statunitense è forte e già sorridente, sicché molto fiducioso per la stagione che lo attende. Da American Team ad una squadra italiana, nella quale lui entra coi migliori auspici: "Sono davvero contento di fare parte del progetto - ha detto durante la presentazione 2021 - perché so di aver fatto la scelta giusta per me. In Italtrans trovo il mio l'ambiente ideale in cui potermi esprimere".

La sua espressione, sinora, è costituita da un podio e tre pole position ottenute nella Middle Class. Con un cognome così pesante e doti di guida spettacolari, JR promette di fare di più: "Certo, poiché sia io che la squadra abbiamo obiettivi importanti - ha confermato - e non vediamo l'ora di cominciare questo campionato".

Joe Roberts: mare. surf e... Moto2


Joe ha lasciato la contea di Los Angeles per correre in Europa. I Gran Premi partono dal Vecchio Continente e si sviluppano in tutto il Mondo, perciò la sua mossa è stata strategicamente sensata. Però, per un californiano come lui, si sentirà la lontananza dal mare: "No, perché vivo in Portogallo - ha spiegato - vicino al circuito di Portimao. Qui in Algarve ho tutto quel che mi serve, tra cui l'Oceano. Oggi, per esempio, ho fatto due ore di surf".

Che dire, beato lui. Nel frattempo, Roberts pensa anche al nuovo impegno che lo attende: "Io e Dalla Porta, tra poco, ci vedremo nei testi prestagionali. Lorenzo è un ragazzo simpatico e pure veloce. Ci divertiremo tantissimo in pista e fuori dalle corse".

L'anno scorso, John Hopkins seguiva con attenzione il suo connazionale, ora perduto. Questo aspetto non preoccupa il neo acquisto Italtrans: "Penso di aver fatto bene insieme a lui - ha dichiarato - ma so anche che con Giovanni e Federico Sandi potrò fare pure meglio. Riceverò il giusto aiuto nel lavoro sulla moto".

Johnny Rea ammette: "Stare lontano dai canali social mi ha ringiovanito"