Sono stati tre giorni di test impegnativi ma anche molto interessanti quelli che hanno coinvolto i piloti delle classi Moto2 e Moto3 in Qatar. E per quanto riguarda i piloti italiani, sembra proprio che i presupposti per far bene nella stagione 2021, che ripartirà proprio questa settimana con il GP del Qatar, ci sono tutti.

A spiccare su tutti in Moto2 è stato Marco Bezzecchi in sella alla Kalex dello Sky Racing Team VR46, che ha fatto registrare il secondo miglior tempo alle spalle di Sam Lowes, ma anche Dennis Foggia, che in Moto3 ha siglato il terzo miglior tempo a soli 4 decimi da Jaume Masia. Di seguito il commento dei piloti alle tre giornate.

Le parole dei piloti Moto2


Il migliore pilota italiano nella classifica dei test Moto2 stilata alla fine delle tre giornate è stato Marco Bezzecchi, che ha detto: “Sono contento: il feeling con la moto è buono, ho fatto tanti giri e sono riuscito ad essere veloce nonostante il vento, una situazione che solitamente patisco. Sono soddisfatto del passo, anche perché non ho fatto un reale time attack, e delle sensazioni in generale. Possiamo ancora fare uno step sulla guida”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Marco Bezzecchi (@marcobez72)

Se Bezzecchi ha chiuso a tredici millesimi da Lowes, il nuovo compagno di squadra e rookie Celestino Vietti Ramus ha portato a casa il 25esimo tempo. Per “Cele” l'adattamento alla Kalex deve ancora arrivare a pieno, ma in ogni caso è fiducioso del lavoro svolto: “E' stata una tre giorni molto impegnativa: tanto lavoro sulla moto, ogni giorno dei passi in avanti anche se abbiamo ancora molto da fare. Peccato per la scivolata nell'ultima giornata durante la simulazione perché stavamo facendo bene”.

Tra i piloti Moto2, il secondo miglior italiano in classifica è stato Niccolò Bulega (Team Gresini Racing), settimo: “Nonostante i pochi giri in questa pre-season la moto è stata subito veloce, segno che partiamo da una buona base. Sabato, causa anche una gomma difettosa, abbiamo perso un po’ di fiducia sulla moto. Sono stati giorni positivi nel complesso, c’è sempre più sintonia con la squadra. Abbiamo già qualche idea per migliorare ulteriormente nei fine settimana che verranno. C’è tanta voglia di gareggiare”.

Per Fabio Di Giannantonio, nuovo compagno di squadra di Bulega, invece, non è filato proprio tutto liscio: “Sono soddisfatto a metà di questi test, dobbiamo ancora alzare parecchio l’asticella. Diciamo che stiamo capendo insieme al team la moto e a poco a poco i risultati si intravedono. Ora pensiamo gara per gara a conoscere al meglio la moto. Saremo protagonisti”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da (@fabiodiggia21)

Infine, per la Moto2, sono arrivate anche le prime impressioni del rookie Tony Arbolino che ha chiuso con il 16esimo miglior tempo: “Abbiamo lavorato su tanti aspetti, cercando di trovare il feeling anche con le gomme usate, ma nel terzo giorno non ho fatto il time attack. Ho fatto un mezzo passo gara e sono abbastanza contento”.

Moto2, test Qatar: Sam Lowes davanti a tutti nella terza giornata

In Moto3 l'entusiasmo è alle stelle


A parlare sono stati anche i piloti della classe cadetta, primo tra tutti Dennis Foggia: “Sono felice dopo questo weekend, abbiamo fatto un buon lavoro e non vedo l'ora di gareggiare”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Dennis Foggia (@dennisfoggia71)

Felice dei test anche Romano Fenati ancora al Team di Max Biaggi e con un obiettivo importante da portare avanti in questa nuova stagione: “In questi tre giorni di test abbiamo lavorato sul setting, sull’aerodinamica e sulla scelta delle gomme, testandone la durata”.

Archiviati i test, è quindi arrivato il momento di fare sul serio con la prima gara dell'anno che si svolgerà questo weekend.

Moto3, Test Qatar: Jaume Masia chiude in testa la terza giornata