Primo turno di prove libere per la Moto2 per quanto concerne il GP di Doha, con tante note liete per i colori azzurri. A chiudere la sessione davanti a tutti è stato infatti Fabio Di Giannantonio, già sul podio del primo Gran Premio svoltosi nel deserto del Qatar. 1’59”931 il crono del romano, capace di precedere per soli 45 millesimi Marco Bezzecchi, che proprio con Fabio ha perso il duello per il podio pochi giorni fa.

Tanti piloti in un solo secondo


A chiudere l’ipotetica prima fila è il portacolori del team Italtrans Joe Roberts, davanti al vincitore della prima gara della stagione Sam Lowes (+0.201). Continua a brillare la stella del rookie Raul Fernandez, quinto con la Kalex del team Ajo, seguito dalla prima Boscoscuro in classifica, ossia quella dello spagnolo del team Aspar Aron Canet (+0.607).

Sessione positiva anche per un altro debuttante come Ai Ogura, 7° davanti a Xavi Vierge e Nicolò Bulega: 14 giri all’attivo per il romagnolo, ed un distacco di poco inferiori agli otto decimi nei confronti della vetta. A meno di un secondo dalla vetta anche Celestino Vietti e Lorenzo Dalla Porta, rispettivamente 12° e 13° con le loro Kalex.

Guarda il GP di Doha live su DAZN

Gli altri azzurri


Più attardati Stefano Manzi, 18° in sella alla Kalex del team Pons, seguito da Jake Dixon e Tony Arbolino, a poco più di un secondo da Di Giannantonio. Risale leggermente la classifica rispetto al primo GP Yari Montella, 24° in sella alla Boscoscuro, mentre persistono le difficoltà di Lorenzo Baldassarri (26°), che in questo GP avrà Tommaso Marcon (28°) come compagno di team.

Da segnalare infine la 23° piazza di Remy Gardner, così come le assenze di Simone Corsi, Barry Baltus e Marcos Ramirez, dichiarato unfit dopo un ultimo tentativo nella giornata di oggi.

La classifica delle Libere 1


MotoGP Doha, FP1: Aprilia in vetta con Aleix Espargarò, Rossi solo 17°