Ancora lui. Cambia la pista ma davanti a tutti in Moto2 resta Sam Lowes, che a Portimao conquista la terza pole su tre tentativi, nonostante una scivolata senza conseguenze sul finale di sessione alla curva 11. 1’42”901 il tempo che è valso la prima casella della griglia all’inglese, che lancia un altro chiaro messaggio ai suoi avversari.

Il primo tra questi è senza dubbio Remy Gardner, che anche nel sabato Portimao è secondo dietro all’inglese, con soli 23 millesimi di ritardo, mentre chiude la prima fila il portacolori del team Petronas Xavi Vierge. Il miglior debuttante della giornata è Ai Ogura, ottimo quarto davanti a Marco Bezzecchi, ancora una volta primo degli azzurri a 269 millesimi da Lowes.

Fuori dalla top ten gli altri azzurri


Chiude la seconda fila Augusto Fernandez, che sembra aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori, seguito da Albert Arenas e Joe Roberts: un risultato sotto le aspettative quello dell’americano, molto brillante per tutta la giornata di ieri ma distante quattro decimi dalla prima piazza, mentre chiudono la top ten Aron Canet e Raul Fernandez.

Più attardato Nicolò Bulega, 15° davanti al compagno di squadra Fabio Di Giannantonio, ostacolato da alcuni problemi tecnici nel corso della sessione, con Yari Montella invece 18° a causa di una caduta senza conseguenze. Nulla da fare in Q1 infine per Stefano Manzi, Lorenzo Dalla Porta, Celestino Vietti, Lorenzo Baldassarri (scivolato alla curva 11 senza conseguenze) e Tony Arbolino, che partiranno domani rispettivamente dalla 20°, 21°, 23°, 24° e 25° casella.

Guarda il GP del Portogallo live su DAZN. Attiva ora

La classifica della Q2


La classifica della Q1


MotoGP Portogallo Qualifiche: i commenti dei piloti al Parco Chiuso