Anche per la Moto2 è iniziato il weekend di Jerez con le FP1 che si sono svolte questa mattina sotto al cielo limpido dell'andalusia. A comandare, in questo primo turno, è stato il pilota australiano del Team KTM Ajo Remy Gardner in 1:41.675. I tempi dei piloti in pista, che conoscono il tracciato molto bene visti i vari test che sono stati fatti qui durante l'inverno, sono stati per tutti molto bassi da subito.

Battaglia al vertice


Il time attack sul finale del turno, ha dato ragione a Gardner che è andato a “scalzare” il miglior tempo di Marco Bezzecchi siglato in 1:41.797. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 si è quindi dovuto accontentare del secondo tempo, anche se siamo solo all'inizio del weekend. A seguire, il terzo miglior tempo è andato a Sam Lowes che ha chiuso a +0,234 da Gardner. Il pilota Marc VDS è stato fautore di una caduta quando mancavano due minuti alla fine del turno: la chiusura d'anteriore si è verificata alla curva sei con la moto che gli è finita addosso, per fortuna senza conseguenze.

Alle spalle di Lowes, ha chiuso il turno con il quarto tempo il rookie Raul Fernandez (+0,235) seguito da Jorge Navarro (+0,243). Oltre a Bezzecchi, tra gli italiani in Top ten anche Fabio Di Giannantonio in sella alla Kalex del team Gresini: Diggia ha chiuso con il sesto miglior tempo a +0,249 dalla vetta e seguito in classifica da Augusto Fernandez (+0,279), Xavi Vierge, Somkiat Chantra e Joe Roberts.

Guarda il GP di Spagna live su DAZN. Attiva Ora

Partenza in salita per gli altri italiani


Per quanto riguarda gli altri italiani in pista, da segnalare il 12esimo tempo di Nicolò Bulega, con Lorenzo Baldassarri al momento 17esimo, Stefano Manzi 20esimo, Yari Montella 21esimo e Lorenzo Dalla Porta 22esimo. Primo turno partito con diverse difficoltà anche per Simone Corsi, Tony Arbolino e Celestino Vietti Ramus. Il pilota Sky è incappato in una scivolata a dieci minuti dalla fine.