Moto2: Tony Arbolino firma con il team Marc VDS per il 2022

Moto2: Tony Arbolino firma con il team Marc VDS per il 2022

Il pilota milanese, da quest'anno nella classe di mezzo, per la prossima stagione correrà con la squadra belga: “Avevo bisogno di questo cambiamento”

 

Nuovo accordo tra Elf Marc VDS Racing Team e Tony Arbolino. Il team, in una nota stampa, ha fatto sapere che per il 2022 il pilota italiano correrà con la squadra belga nel Campionato del Mondo Moto2. Per Arbolino, questa del 2021 è la prima stagione che sta correndo in Moto2 e dal porssimo anno ci saranno importanti novità.

Cambiamenti dal 2022


Non più il team Intact GP, ma il talento milanese correrà con il team Elf Marc VDS. “Il 21enne – si legge nella nota stampa del team - ha vissuto un periodo di quattro anni di grande successo in Moto3 in cui ha segnato sei pole position, 12 podi e tre vittorie, e la scorsa stagione è arrivato secondo a soli quattro punti dal campione del mondo Albert Arenas. Arbolino non vede l'ora di intraprendere un nuovo entusiasmante capitolo della sua carriera con l'Elf Marc VDS Racing Team, che ha vinto il titolo intermedio nel 2014, 2017 e 2019”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Elf Marc VDS Racing Team (@elfmarcvdsracingteam)

La parola ai protagonisti


A parlare della firma del nuovo contratto è stato il team owner Marc Van Der Straten: “È un grande piacere per me dare il benvenuto nella nostra squadra a un giovane e talentuoso pilota come Tony Arbolino. - ha detto - Siamo molto motivati ad accompagnarlo nella sua crescita nella classe Moto2 e a poter godere insieme di grandi successi. Sappiamo che ha un grande potenziale e una forza per competere con qualsiasi avversario. Siamo impazienti di intraprendere questa nuova avventura insieme a lui”.

Dall'altra parte, anche la voce dello stesso Arbolino: “Sono davvero molto felice di far parte di questo progetto. - ha concluso - Penso che sia una grande opportunità per migliorare e continuare ad andare avanti nella mia carriera. Ho scelto questa squadra proprio perché penso sia una delle migliori della categoria e il legame che ho sentito è stato immediato. Loro mi amavano e io amavo loro, e questo è qualcosa di molto importante per me. Avevo bisogno di questo cambiamento e sono orgoglioso che Marc van der Straten e il suo team si siano fidati di me per rappresentarli. Farò del mio meglio per mostrare il mio talento e lavorerò sodo per ottenere i migliori risultati possibili. L'obiettivo sarà quello di lottare costantemente con i piloti più veloci della categoria e lottare per podi e vittorie”.

MotoGP al bivio: cosa ne sarà della top class nei prossimi anni?

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi