Moto2: arriva GasGas con Arenas e Dixon

Moto2: arriva GasGas con Arenas e Dixon© GasGas

La squadra di Aspar Martinez lascia i telai Boscoscuro affidandosi al brand spagnolo della famiglia KTM confermando Arenas ed ingaggiando Dixon per la Middle Class. In Moto3 confermati Guevara e Garcia.

13 novembre

Notizia che arriva direttamente dal paddock di Valencia e dai vertici KTM. La Casa di Mattighofen, attraverso il marchio spagnolo GasGas, tornerà nel 2022 come telaista e fornirà il team Aspar Martinez.

Dopo un primo anno esplorativo in Moto3 con gli spagnoli Sergio Garcia, terzo nel Mondiale, ed Izan Guevara, GasGas si impegnerà anche nella Middle Class fornendo le moto al team Aspar che conferma Albert Arenas dopo il primo anno da rookie in Moto2 e gli affianca l’inglese Jake Dixon in uscita da Petronas dopo la chiusura della struttura Moto2 del team malese.

La presentazione ufficiale del programma Moto2 e Moto3 del team GasGas Aspar avverrà oggi pomeriggio nel box del team sul tracciato di Valencia alla presenza di Jens Haibach, vice presidente Motorsport di KTM. 

Le parole dei piloti e dello staff tecnico


A margine dell’annuncio del programma 2022 sono arrivate le parole di Sergio Garcia, Izan Guevara, Albert Arenas, Jake Dixon, Aspar Martinez e Pit Beirer 

Sergio Garcia ha detto: “A parte l'infortunio penso che abbiamo avuto una stagione davvero buona e sono davvero contento di come è andato l'anno. Con la nostra esperienza e il nostro lavoro nel 2021 con il GASGAS Aspar Team, sono sicuro che saremo in grado di dare tutto anche il prossimo anno e di lottare per buoni risultati oltre che per il campionato.”

Izan Guevara ha invece dichiarato: “Sono davvero felice di avere un altro anno con il GASGAS Aspar Team. Mi sento davvero a mio agio con la squadra, lavoriamo molto bene e siamo riusciti a ottenere una vittoria nella nostra prima stagione. La prossima stagione continueremo a spingere per ottenere i migliori risultati. Potremo contare su un anno di apprendimento nel campionato del mondo e sulla connessione con GASGAS, quindi potremo iniziare la prossima stagione forte fin dall'inizio.”

Per la formazione Moto2 ha parlato il confermato Albert Arenas che ha detto: “Sono davvero entusiasta di questo progetto e di continuare un altro anno con il GASGAS Aspar Team, una squadra vincente e insieme siamo stati campioni. Non vedo l'ora di raggiungere nuovamente il successo con loro. Avremo una nuova moto e con il supporto di un marchio come GASGAS, sono davvero entusiasta e motivato a provare il nuovo pacchetto. Voglio avere un pre-campionato forte e - con un anno di esperienza in Moto2 - raggiungere il mio pieno potenziale, lottare per i migliori risultati e godermi le gare. Voglio ringraziare Jorge Martínez Aspar per questa opportunità e GASGAS: sono così felice di avere un altro anno in questo assetto e struttura.”

Queste invece le prime parole di Jake Dixon, cavallo di ritorno in Aspar: “È bello tornare con Aspar e il team GASGAS per il 2022. Tornare nel team è come tornare a casa e mantenere l'atmosfera familiare è un altro vantaggio. Sono già entusiasta di sapere cosa possiamo fare la prossima stagione e non posso ringraziare abbastanza la squadra per l'opportunità. Spero che possiamo fare grandi cose insieme.”

Aspar Martinez ha dichiarato: “Il GASGAS Aspar Team nelle classi Moto2 e Moto3 così come la serie FIM CEV è una grande sfida per noi. Siamo molto felici di essere una squadra ufficiale per questo progetto ambizioso e affamato creato da GASGAS. Non abbiamo altro obiettivo oltre a continuare a crescere e a lottare per il campionato del mondo in qualunque divisione stiamo gareggiando.”

Last but not least ha parlato Pit Beirer, il Direttore Motorsport di GasGas, che ha detto: “Il 2021 è stata una stagione molto forte per il marchio GASGAS ed è quello che speravamo e ci aspettavamo da una squadra così forte come i ragazzi dell'Aspar. Abbiamo piena fiducia che possano spingere per un primo titolo Moto3 il prossimo anno, ma essere in grado di aumentare la presenza di GASGAS in Moto2 con loro è stata una decisione chiara per noi. Sappiamo che Albert avrà più familiarità con la Moto2 per il 2022 e Jake è un pilota che è sul punto di produrre qualcosa di speciale nella classe. Speriamo di vedere molto più "rosso" su entrambi i podi.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi