Moto2: arriva Yamaha VR46 Master Camp Team con Kubo e Gonzalez

Moto2: arriva Yamaha VR46 Master Camp Team con Kubo e Gonzalez© Yamaha Racing

Gelete Nieto sarà il direttore sportivo della squadra supervisionata da Alessio Salucci, per tutto quanto riguarda la VR46 Academy

14 novembre

Una nuova squadra entrerà a far parte del Mondiale Moto2 a partire dai test di Valencia del 3-4 febbraio 2022. E’ il team Yamaha VR46 Master Camp, progetto nato in collaborazione tra Yamaha, Yamaha Thailandia, Yamaha Europa e VR46 sulla scia del grande successo dei Master Camp biennali di Tavullia e quelli presenti nel CEV da ormai cinque anni.

La partnership tra Yamaha e VR46 si arricchisce anche di questa nuova entità, un ulteriore progetto che offrirà ai giovani talenti di Yamaha, transitati dal VR46 Master Camp, di misurarsi nel Mondiale e lo faranno con la Moto2 grazie al team VR46 Master Camp, di proprietà di Yamaha ma gestito dalla VR46 a livello sportivo.

Il team Yamaha VR46 Master Camp sarà guidato in pista dal direttore sportivo Gelete Nieto, fratello di Pablo ora team manager Sky Racing Team VR46. Alla guida delle moto ci saranno Keminth Kubo e Manuel Gonzalez, del quale abbiamo già anticipato l’ingresso in Moto2 lo scorso settembre.

Il thailandese Keminth Kubo ha preso parte al quinto Mater Camp a Tavullia nel 2018. Lui ed il team Yamaha VR46 Master Camp hanno debuttato l’anno seguente nella Moto2 del CEV ed in questi tre anni il pilota ha fatto tanta esperienza. Quest’anno inoltre ha debuttato come wild card in Moto2 a Barcellona chiudendo al 26° posto.

Lo spagnolo Manuel Gonzalez invece all’età di 13 anni è stato selezionato ed ha disputato la RedBull Rookies Cup nel 2016 e nel 2017 ha disputato una wild card nella Supersport 300. All’età di 15 anni è diventato campione della European Talent Cup guadagnandosi un contratto full time in Supersport 300 nel 2018, chiudendo il suo anno da rookie in sesta posizione. L’anno seguente ha sbancato la categoria diventandone il più giovane campione del mondo (17 anni e 56 giorni). Nel 2020 è salito in Supersport chiudendo al settimo posto e quest’anno, con un round ancora da disputare, ha impressionato tutti con vari podi ed una vittoria, issandosi al terzo posto della classifica. 

Le parole di Yamaha, Salucci ed i due piloti


A margine dell’annuncio sono arrivate le prime dichiarazioni di Keitaru Horikoshi, GM Motorsport di Yamaha, Alessio Salucci, direttore della VR46 Academy, Keminth Kubo e Manuel Gonzalez 

Keitaru Horikoshi ha dichiarato: “Il progetto Yamaha VR46 Master Camp ha avuto molto successo sin dal suo lancio nel 2016. Abbiamo iniziato con il programma di formazione semestrale di 5 giorni a Tavullia che mira a supportare e nutrire i giovani talenti Yamaha Racing. Divenne presto una parte molto apprezzata e ricercata del programma bLU cRU di Yamaha, con i distributori Yamaha di tutto il mondo che richiedevano l'ammissione dei loro piloti. Nel 2017, il Master Camp ha avviato il proprio team FIM CEV Moto3 che è passato alla classe FIM CEV Moto2 nel 2019. Kubo è un diplomato alla 5a edizione del Master Camp e pilota del Master Camp CEV, mentre Gonzalez è un pilota del WorldSSP che fa parte del programma bLU cRU di Yamaha Motor Europe. Proprio da questa linea temporale, è evidente che gli sforzi di Yamaha volti ad aiutare i giovani talenti Yamaha stanno crescendo rapidamente. Tutte queste iniziative - bLU cRU, il programma di formazione Yamaha VR46 Master Camp a Tavullia e il Team VR46 Master Camp CEV - ora si uniscono per questo programma del Campionato del Mondo Moto2 è una grande opportunità per i piloti e un progetto entusiasmante per Yamaha.
Voglio ringraziare Yamaha Motor Europe, Thai Yamaha Motor e VR46 per essere pienamente d'accordo con questo progetto. Sappiamo che sono appassionati quanto noi, Yamaha Motor Company, di portare corse emozionanti ai fan e di aiutare la generazione futura delle stelle della MotoGP per fare il passo successivo nella loro carriera, realizzando i loro sogni mentre crescono e acquisiscono esperienza sul palco del Campionato del Mondo.”

Alessio Salucci invece ha detto: “Lo Yamaha VR46 Master Camp è un progetto che sta molto a cuore a VR46. L'idea del programma è nata nell'ufficio di Valentino nella sede VR46 a Tavullia. È stato creato da una conversazione che Valentino e Lin Jarvis hanno avuto lì. Avevano l'obiettivo comune di aiutare i giovani talenti Yamaha internazionali, proprio come fa la VR46 Riders Academy per i piloti italiani locali. Dall'inizio del progetto nel 2016, ogni anno il programma di allenamento Yamaha VR46 Master Camp e il team CEV stanno intensificando il loro lavoro per raggiungere livelli più alti. Questo nuovo team del Campionato del Mondo Moto2 è una nuova sfida per noi e per i nostri due giovani talenti: Kubo e Gonzalez. Voglio cogliere questa opportunità per ringraziare Yamaha Motor Company, Thai Yamaha Motor e Yamaha Motor Europe per aver reso possibile tutto ciò. Questa collaborazione mostra ancora una volta quanto sia motivata Yamaha ad aiutare la prossima generazione di stelle delle corse. Non vedo l'ora di inizia questo entusiasmante capitolo del programma Yamaha VR46 Master Camp.”

La parola passa ai piloti. Il primo è Keminth Kubo, facente già parte del team VR46 Master Camp per la Moto2 del CEV. “Prima di tutto, vorrei ringraziare Yamaha Motor Company, VR46 e Thai Yamaha Motor per avermi supportato nel seguire il mio sogno. Poter gareggiare nel Mondiale mi dà una grande emozione. È stato il mio obiettivo per tutta la mia carriera agonistica. Certo, ci saranno molte sfide, ma farò del mio meglio. Spero sinceramente di avere ancora il vostro sostegno in futuro. Grazie! È sicuramente il mio sogno e obiettivo nella vita!

Manuel Gonzalez, new entry della squadra, ha detto: “Sono molto felice per questo nuovo progetto e per la grande opportunità che ho ricevuto. Sarà un grande passo per la mia carriera, dove imparerò molto e mi divertirò. Darò il massimo per crescere in questo mondo. Un grande 'Grazie' a Yamaha e VR46 per aver creduto in me. E, naturalmente, molte grazie alla famiglia Rovelli per tutto il loro supporto.”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi