Arbolino: “Voglio mostrare a tutti di cosa sono capace in Moto2”

Arbolino: “Voglio mostrare a tutti di cosa sono capace in Moto2”

Il pilota di Garbagnate Milanese è impaziente di iniziare la stagione 2022 con la nuova squadra, con cui fin da subito si è trovato alla grande. Ecco le sue parole

16 dicembre

Il 2021 ha visto il debutto di Tony Arbolino nella Moto2 (qui la lista di tutti i piloti 2022) dove ha ottenuto come miglior risultato il quarto posto in Francia, e si è assicurato il passaggio a una delle selle più ambite dello schieramento, quella dell’Elf Marc VDS Racing Team, che descrive come “uno dei migliori nella storia della classe Moto2”. In un’intervista rilasciata proprio al sito ufficiale della squadra belga ha raccontato: “L'ambiente che ho trovato è il posto perfetto per me. Questo è un team che può aiutarmi a vincere e sono convinto con loro di poter ottenere risultati migliori e di poter essere un pilota migliore”.

Un bilancio del 2021


Il lavoro insieme è già cominciato nei test privati svolti a Jerez e il talento di Garbagnate Milanese ha ammesso: “Questa squadra è incredibile. Ho già trovato un ottimo feeling con il mio nuovo team, c’è molta professionalità. Mi piace la mentalità di tutte le persone coinvolte. Non ho mai provato una sensazione così forte in un progetto prima d’ora”. Sul suo primo approccio alla classe di mezzo quest'anno il 21enne ha detto: “Ci sono stati alti e bassi ma ho capito tante cose che mi renderanno più forte. Non posso negare che mi aspettavo di più e pensavo di poter lottare per il podio in alcune gare ma non è stato possibile”.

Quello su cui vuole migliorare


Parlando di sé stesso si è descritto così: “Prima di tutto penso di essere un buon pilota. Mi piace pensare che quando ho bisogno di esserlo sono un pilota aggressivo e anche costante”. Gli manca solo trovare il feeling giusto: “Il mio punto di forza è quando mi sento sicuro e a mio agio con la moto posso fare la differenza. Come ogni pilota cerco sempre di migliorare in ogni ambito". Sui suoi punti deboli ha detto: "Mi piacerebbe essere più forte in tutte le condizioni e penso che questo Team possa aiutarmi a migliorarmi come pilota”.

Moto2, Cuzari: "Baldassarri? Fatto di tutto. Deve ricostruirsi mentalmente"

Al fianco di Sam Lowes


Cambia team e cambia anche compagno di squadra, che sarà il veterano Sam Lowes: Anche quando ero in Moto3 ho sempre cercato di seguirlo da vicino perché i suoi risultati significano che è un pilota di riferimento in questa classe. È incredibile essere nel suo stesso box e voglio usare la sua esperienza per aiutarmi a progredire”. Oltre a questo, si è creato un buon rapporto tra i due: “Stare con lui mi dà molta fiducia e motivazione. È anche un bravo ragazzo e non vedo davvero l'ora di divertirmi molto con lui dentro e fuori la pista”.

Il Qatar è già qui


Guardando al 2022, è giusto parlare di obiettivi: “Quello principale è fare un altro passo in avanti come pilota e lavorare per migliorare nelle aree in cui ho bisogno. Il motivo per cui ho firmato per questo Team è perché voglio mostrare a tutti di cosa sono capace in Moto2 e non ho dubbi che lo farò”. L’italiano si sta già impegnando perché questo accada: “Lavorerò sodo con ogni singola persona in questo progetto per dare loro i risultati che meritano. Sono impegnato a rendere questo rapporto un successo e ad essere pronto a combattere dalla prima gara in Qatar”.

Moto2, il team SpeedUp dà il benvenuto a Romano Fenati

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi