Bagnaia: la mia nuova avventura in Mahindra

Bagnaia: la mia nuova avventura in Mahindra
L’ex pilota del team di Rossi in Moto3 pronto per la nuova sfida

Redazione

21 dicembre 2014

Francesco "Pecco" Bagnaia, l’anno prossimo correrai in Moto3 con il team Aspar e la Mahindra. È un bel cambiamento. "Mi si era presentata una eccellente opportunità e non me la sono lasciata sfuggire. È una squadra che ha vinto un mucchio di titoli, uno dei riferimenti del Mondiale". Dalla Casa arriverà un supporto significativo? "Naturalmente! Siamo i primi a ricevere nuove parti dalla Mahindra, la Casa è sempre attenta alle nostre richieste, siamo stati i primi a provare il nuovo motore. Essere pilota ufficiale è la chiave per migliorare velocemente". Qual è la prima impressione dopo avere guidato la moto? "Mi ci sono trovato bene dall’inizio. Curva molto più velocemente di quella dello scorso anno. Puoi frenare molto tardi ed è facile da guidare, si addice al mio stile. Il telaio è uno dei migliori che ho mai avuto, ha un margine di errore più alto di qualunque altra moto. Quanto al motore, a Jerez e a Valencia abbiamo provato il vecchio e ci è piaciuto molto, a Cartagena abbiamo montato il nuovo e si è dimostrato veloce e affidabile. Sono convinto che faremo grandi cose". C’è tutto quel che serve per puntare in alto... "L’obiettivo è essere regolarmente tra i primi, quello che non sono riuscito a fare nella passata stagione. Il team e la moto hanno un grande potenziale, spero di essere alla loro altezza. Dobbiamo continuare a lavorare duramente nell’inverno per presentarci preparati alla prima gara, iniziare forte è essenziale". Ma ora c’è la pausa invernale. Come la sfrutterai? "Allenandomi, soprattutto. Passerò un po’ di tempo in relax con gli altri piloti della VR46 Academy ma l’obiettivo è allenarmi il più possibile ed essere in forma per i test a primavera". Dario Ballardini Questa intervista è stata pubblicata sul numero 50 di Motosprint  

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi