Quello che è accaduto nel warm up della Moto3 rispecchia abbastanza bene i valori visti in qualifica. Kent ha dimostrato di poter girare forte con estrema facilità (anche se l'inglese non è apparso molto contento alla fine della sessione). Vazquez ha messo in mostra un buon passo gara (1'41"5), il migliore, molto vicino al tempo ottenuto ieri in qualifica, quell'1'41"093 che gli era valso il settimo posto in griglia. Bene anche gli italiani: Antonelli terzo, Bastianini quarto. Niccolò ieri aveva detto che, avendo trovato traffico, non aveva potuto esprimere tutto il suo potenziale. Analizzando il suo passo gara, bisogna credergli. Poi Enea, che è stato veloce durante tutto il weekend. Mai il più veloce ma sempre vicinissimo ai primi. Entrambi possono puntare al podio. Decisamente più in difficoltà Fenati, undicesimo, alle spalle di Locatelli; entrambi non sono riusciti a scendere sotto il muro dell'1'42". Qui potete leggere la classifica del warm up della Moto3. Riccardo Piergentili