Le prove libere del giovedì in Qatar si chiudono con la conferma di Livio Loi, RW Racing, che sigla il miglior crono anche nella seconda sessione. Ecco com'è andata. Nei primi dieci minuti è Jorge Navarro il più veloce della classe cadetta, seguito da un sorprendente Francesco Bagnaia, Aspar Team. A un quarto d’ora dalla fine la testa delle prove cambia ancora con Bo Bendsneyder, Red Bull KTM, che banza in testa alla classifica. L’olandese primeggia nelle FP2 per dieci minuti prima che Nicolò Bulega, Sky Team VR46, sigli miglior passaggio di 2:06.184s. Il campione del mondo Junior Moto3 però cade nel tentativo di migliorare ancora il suo tempo. Il suo crono è ritoccato invece da Livio Loi che con un miglior tempo sul giro di 2:05.832s segna non solo il primato delle seconde libere della Moto3 in Qatar ma anche anche il record assoluto del circuito per la Moto3. Joan Mir, Leopard Racing, si inserisce nelle prime posizioni nei secondi finali con un 2:06.160s che lo mette dietro al belga. Romano Fenati, Sky Recing Team, e Francesco Bagnaia chiudono le prime cinque posizioni. Brad Binder (Red Bull KTM Ajo), Andrea Locatelli (Leopard Racing), Jakub Kornfeil (Drive M7 SIC Racing Team), Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) e Bo Bendsneyder (Red Bull KTM Ajo) invece completano la top ten delle libere del giovedì con i primi nove piloti racchiusi in mezzo secondo. Maria Herrera, portacolori del team MH6 Laglisse, si ferma a metà classifica con il quattordicesimo posto a 0.792 dalla vetta. Qui i tempi delle prove libere Moto3.