di Riccardo Piergentili Nel terzo turno di prove libere i tempi iniziano a scendere ma Romano Fenati rimane nella parte alta della classifica. Fenati, secondo alle spalle di Enea Bastianini al termine della FP2, nella FP3 è stato l'unico pilota a scendere sotto il muro dell'1'50", abbassando di oltre un secondo il miglior tempo di Bastianini, quarto nella FP3 a causa di qualche problema con l'avantreno della sua Honda. BULEGA CONTINUA A MIGLIORARE - Sorprendente la prestazione di Nicolò Bulega, che pur non avendo mai guidato sulla pista argentina di Termas de Río Hondo, nella FP3 è riuscito a salire sul podio virtuale, restando in scia di Romano Fenati e di Brad Binder (secondo con 1'50"263). Bulega è migliorato costantemente dall'inizio del weekend, mettendo in mostra una veloce capacità di apprendimento. Indubbiamente la rivalità tra Fenati e Bulega sta stimolando entrambi. Romano vuole restare il leader all'interno del team, mentre Nicolò ha fame di vittoria. Molta. LE KTM SONO VELOCISSIME - Al termine della FP3, ci sono tre KTM in testa alla classifica. Le Honda sembrano più in difficoltà. Dopo un 2015 passato ad inseguire le monocilindriche di Tokyo, le moto austriache sembrano tornate molto competitive e le buone prestazioni di Philipp Oettl (quinto con 1'50"687) lo dimostrano. Comunque fa piacere notare che gli italiani sono tornati protagonisti della categoria. Fenati, Bulega, Bastianini ma anche Niccolò Antonelli (vincitore del GP Qatar), per ora solo decimo ma atteso alla prova delle qualifiche. Qui potete leggere la classifica della FP3 della Moto3. Twitter: @Hokutonoken_79