Dopo la frattura al polso destro rimediata durante un allenamento in moto lo scorso 27 aprile (leggi qui), Enea Bastianini proverà a partecipare al Gran Premio di Francia, in programma questo fine settimana a Le Mans. Subito dopo l’operazione per la riduzione della frattura, effettuata dal Dottor Giannicola Lucidi il giorno successivo all’infortunio, il pilota del Gresini Racing Team Moto3 ha infatti iniziato la riabilitazione sottoponendosi a numerose sessioni di fisioterapia con gli specialisti della Clinica Mobile, con l’obiettivo di riacquisire in fretta una buona mobilità del polso. Bastianini volerà perciò a Le Mans, e giovedì 5 maggio si sottoporrà alla necessaria visita in circuito per ricevere l’ok a correre da parte dei medici. In caso di esito positivo, durante le prove libere Enea valuterà le proprie condizioni fisiche in sella in modo da decidere se partecipare o meno al Gran Premio.  “Ho voglia di scendere in pista, però non vogliamo neanche prendere dei rischi inutili: se avrò l’ok cercherò innanzitutto di capire come mi sentirò in sella e di conseguenza decideremo se proseguire il fine settimana", spiega Bastianini. "Se ci saranno le condizioni per ottenere un buon risultato ci proveremo, altrimenti meglio rinunciare. Ovviamente sarebbe un peccato, perché Le Mans è una pista dove negli ultimi due anni sono sempre stato molto veloce", ha aggiunto Bastianini. "Quest’anno mi piacerebbe ripetermi, ma questo inconveniente ha reso tutto più complicato… In ogni caso l’importante è provarci, sempre!”.