Il quinto appuntamento della stagione è in terra transalpina e nelle prime prove libere della Moto3 il migliore è Jorge Navarro, seguito da Nicolò Bulega e Romano Fenati. Sono buone le condizioni meteo nella mattina di Le Mans, 17 gradi la temperatura e cielo leggermente velato ma pronto ad accogliere il sole. Il fattore climatico è fondamentale qui dove il tempo instabile ha inciso su molti GP del passato. Da registrare da subito la mancanza di Enea Bastianini che non ha superato le visite mediche dopo il recente infortunio alla mano accorsogli durante un allenamento; l’italiano punta a recuperare per la gara di casa al Mugello. Subito molti piloti in pista per i primi giri di riscaldamento e a guidare il gruppo i portacolori Team VR46 Fenati e Bulega. Sono proprio loro due a dominare la tabella tempi nelle fasi iniziali come primo e terzo. Dopo dieci minuti dall’inizio delle prove la parola passa al leader della classifica iridata Brad Binder, che sigla il miglior giro in 1:45.541 seguito da Jakub Kornfeil, e Fenati retrocede in terza posizione per poi risalire seguito dal connazionale Niccolò Antonelli. Binder è costretto a fermarsi a bordo pista e a rientrare ai box a piedi. La sua moto accusa un problema meccanico e si spegne sul rettilineo tra la curva 10 e 11. Nelle posizioni di testa che continuano a mutare si inserisce anche Navarro con il suo miglior tempo a 0.035 da Binder. Antonelli gli ruba provvisoriamente la vetta della classifica. A tredici minuti dalla fine è Navarro che prova a conquistare la vetta e stampa il crono di 1:44.914. A cinque minuti dalla fine Navarro impone la sua Honda in cima alla classifica dei tempi con il crono di 1:43.959. Lo segue Bulega, artefice di un ultimo passaggio veloce, a 0.166 e terzo il compagno di box Fenati; poi Loi e Antonelli. Clicca qui per i risultati delle FP1.