Il commento di Andrea Migno spiega che, nonostante la pole position di Brad Binder, gli italiani sono pronti a lottare: "Sono contento di partire per la terza volta in prima fila. Ho fatto un buon tempo, insieme a Enea Bastianini. Alla fine ci ha fregato Brad Binder ma ci sta, perché lui è davvero veloce. Domani, però, sarà la solita gara a sportellate! Ci sarà da divertirsi...". Andrea Migno è secondo e, a differenza della FP3, non è molto lontano dal Sudafricano, che sembra diventato un obiettivo raggiungibile.

BASTIANINI, PODIO COL BOTTO - La qualifica di Bastianini è stata positiva a metà, perché Enea partirà in prima fila, col terzo tempo ma la sua caduta nella parte finale del turno ha lasciato qualche segno e in gara Bastianini non sarà al 100%. "Non sto troppo bene - ha dichiarato Enea - perché mi fanno male le dita. Domani, ovviamente, correrò. Se fossi riuscito ad evitare qualche errore, non sarei arrivato a forzare a tal punto da finire a terra. Peccato".

L'ITALIA VA FORTE - Alle spalle di Bastiani partirà Jorge Martin (Mahindra), che conferma il suo feeling con Brno. Dietro a Martin un tris di italiani che hanno dimostrato di avere il potenziale per lottare per la vittoria: Fabio Di Giannantonio, Nicolò Bulega e un sorprendente Niccolò Antonelli, che pur non essendo in forma, in qualifica ha fatto capire che ha tanta voglia di tornare protagonista. Per Antonelli la gara sarà dura, perché le sue condizioni fisiche ancora non gli permettono di guidare a lungo al limite, però restare in scia ai primi potrebbe essergli di aiuto.

Qui potete leggere la classifica della QP della Moto3.