La caduta di Brno è stata il secondo risultato negativo della stagione per Binder. Fino a quel momento, infatti, l'unico piazzamento sotto le sue aspettative era stato il 12° posto sul circuito di Assen.

A Brno il leader iridato è caduto dalla sua Red Bull KTM quando era in corsa per la vittoria finale. Ma con un vantaggio di 67 punti sul secondo in classifica, Jorge Navarro, non teme i rivali.

Enea Bastianini, Gresini Racing, con il quarto posto in Moravia ha superato nella sfida iridata il connazionale Romano Fenati, ex pilota SKY Team VR46 ed escluso dalla sua squadra per la rimanente parte di stagione.

Il titolo sembra una questione a due con un Navarro in lenta ripresa dopo l’infortunio di qualche mese. Dietro di loro tutto potrebbe cambiare. Bastianini è inseguito da ben cinque piloti che, racchiusi in soli undici punti, sono dei seri avversari per la sua terza piazza mondiale: Francesco Bagnaia, su Mahindra, Nicolò Bulega dello SKY Team VR46, Joan Mir di Leopard Racing e il compagno di box Fabio Di Giannantonio vorranno sicuramente dire la loro fino all’ultima gara della stagione proprio a partire dal fine settimana a Silverstone.

Novità della classe per la gara inglese è l’esordio di Lorenzo Dalla Porta con i colori dello SKY Team VR46. Il giovane pilota di Prato, dominatore del CEV, sostituirà Fenati fino alla conclusione della stagione e al relativo passaggio alla scuderia Mahindra. Con Andrea Migno e Bulega la squadra italiana torna così ad una formazione a tre punte.

Il GP di Gran Bretagna inizierà per la Moto3 venerdì 2 settembre alle 9:00 locali con le prime prove libere.