Fabio Di Giannantonio non aveva brillato nel pre-stagione a causa di un infortunio alla clavicola. Ma il romano del team Del Conca Gresini stato autore di una bella gara al debutto della stagione in Qatar, e in questa prima prova del Campionato del Mondo Moto3 ha dato un grande esempio di determinazione.

Partito dalla quindicesima piazza, il 'Diggia' è stato capace di siglare diversi giri veloci, con il miglior passaggio in 2:06.860, ed è arrivato anche in testa alla gara. 

“Sono veramente contento è stata una gara molto positiva", ha commentato Di Giannantonio. "Per come era andato l’inverno abbiamo fatto una grande prova. Basti pensare che lo scorso anno avevo preso 32 secondi dal primo al traguardo, oggi appena 8 decimi.

Abbiamo fatto il giro veloce, che per come erano andate le libere conta davvero tanto e sono convinto che alla prossima punteremo sicuramente più in alto”, ha detto Di Giannantonio.

SERVIVA LA FORTUNA -È stata una gara bella e complicata”, è il commento del team manager Fausto Gresini. “Potevamo vincerla come perderla. Bravo Fabio a recuperare tante posizioni; qui avevamo girato poco e c’era bisogno anche di un po’ di fortuna a livello di messa a punto. Lasciamo il Qatar molto soddisfatti anche per la terza posizione di Martin, che è stato bravissimo nonostante la mancanza di grip..." conclude il team manager riferendosi al podio dello spagnolo Jorge Martin.