A pochi minuti dalla fine della FP3 della Moto3, un nuovo nome italiano è stato momentaneamente davanti a tutti. Si tratta di un debuttante che promette bene, Tony Arbolino, il pilota che è stato portato al mondiale dal team gestito da Paolo Simoncelli, il padre di Marco. Si è trattato di un attimo di soddisfazione, perché poco dopo le prestazioni di Joan Mir, Aron Canet, Jorge Martin e Gabrile Rodrigo hanno fatto retrocedere Arbolino in quinta posizione, un risultato di tutto rispetto per un rookie, che è anche stato il migliore degli italiani.

BULEGA "OUT"... BULEGA "IN" - Nell'ultimo giro disponibile, prima dell'esposizione della bandiera a scacchi, anche un ritrovato Nicolò Bulega aveva fatto registrare un ottimo tempo, che inizialmente non è stato ritenuto valido perché l'italiano ha sfruttato una porzione di asfalto su cui le moto non potrebbero transitare. Dopo un'analisi dell'accaduto, la Direzione Gara ha riportato Nicolò in testa alla classifica, dabanti a Mir. La sostanza è che anche Bulega è uno di quelli che potranno lottare per la pole position. Ottima prestazione anche di Niccolò Antonelli, ottavo, in crescita. Il suo "rofaggio" nel team Ajo sta procedendo bene.

Qui potete leggere la classifica della FP3 della Moto3.