Riparte da Jerez de la Frontera il pre campionato 2019 con il ritorno in pista, per i primi test ufficiali del nuovo anno da parte di Moto2 e Moto3. Tre giorni ( 20 – 21 e 22 frebbraio) nei quali i pilotini della classe cadetta si alterneranno a quelli della classe di mezzo portando in pista tutte le novità previste dai propri box.Un lavoro certosino che andrà già a delineare quelli che potrebbero essere i piloti e i team in lizza per il nuovo campionato che ripartirà da Losail il 10 marzo.

LE NOVITA' DELLA MOTO3 – Con il salto di categoria di molti nomi già noti come il campione del mondo in carica Jorge Martin, Fabio Di Giannantonio, Lorenzo Baldassarri, Nicolò Bulega, Enea Bastianini e Marco Bezzecchi, potrebbe sembrare che la più “piccola” categoria di Motogp sia rimasta sguarnita di talenti, ma non è così. Coloro che quest'anno potrebbero dire la loro sono senza dubbio i piloti dello Sky Racing Team VR46 che oltre al già confermato Dennis Foggia che al suo primo anno da rookie ha già fatto vedere di che cosa è capace, al suo fianco ci sarà Celestino Vietti Ramus che nel finale di stagione 2018, in sostituzione di Nicolò Bulega, ha stupito tutti con un terzo posto nel Gp di Phillip Island.

Da tenere in considerazione anche il rientro in pista di Romano Fenati che ad inizio febbraio ha avuto modo di risalire in sella alla sua Honda del team Snipers durante alcuni test privati che sono stati fatti a Valencia. Per lui, quella del 2019, dopo la penalità scontata per quanto accaduto lo scorso anno in Moto2, sarà una ripartenza a tutti gli effetti e sicuramente la sua ormai collaudata esperienza nella classe dei pilotini gli permetterà di avere una marcia in più.

Tra i piloti da tenere d'occhio ci sarà anche Aron Canet, il “solista” dello Sterilgarda Max Racing team, ovvero il team di Max Biaggi al suo debutto in campionato, ma anche il già collaudato Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing) e Niccolò Antonelli (Sic58 Squadra Corse) che hanno partecipato insieme a Fenati ai test privati a Valencia. Un altro talento da non dimenticare è poi Can Oncu, il pilota turco del team Red Bull KTM AJO che è riuscito a stupire tutti nell'ultima gara del campionato a Valencia arrivando primo e diventando così il pilota più giovane a vincere una gara del Motomondiale a soli 15 anni.

I TEST – Quelli che inizieranno da oggi a Jerez, quindi, saranno i veri test ufficiali dove si potrà vedere per la prima volta nel 2019 i tempi e la classifica dei piloti che effettueranno i giri in pista in queste tre giornate. E per riuscire a far lavorare bene sia i piloti della Moto2 che quelli della Moto3, ci saranno orari ben stabiliti: per quanto riguarda la mattina, dalle 10:00 alle 11:00 scenderà in pista la Moto2, poi dalle 11:20 alle 12:30 la Moto3, ancora dalle 12:40 alle 13:50 la Moto2 e dalle 14:00 alle 15:10 la Moto3. Anche nel pomeriggio proseguirà la stessa alternanza di orari per concludersi alle 16:35 per la Moto2 e alle 18:00 per la Moto3. Stessa cosa per le giornate di domani e venerdì. Non resta quindi che attendere l'arrivo in pista dei piloti e i primi crono di giornata.