Una Moto3 iniziata decisamente con un segno più non solo per Romano Fenati (VNE Snipers), ma anche per gli altri italiani. Se nelle Fp1 Romano era in testa tallonato da Dennis Foggia e Niccolò Antonelli, nelle Fp2 l'ascolano ha continuato a dominare la classifica seguito da una tripletta italiana formata da Niccolò Antonelli, Lorenzo Dalla Porta e Tony Arbolino intervallati soltanto da Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse).
Ma anche Andrea Migno che è rimasto per gran parte delle prove libere 2 in testa alla classifica ha buone chance di far bene, così come Dennis Foggia.
Quella di domani, quindi, sarà una giornata lunga e ricca di colpi di scena dove, a quanto pare, potrebbe arrivare anche la pioggia a scombinare i piani.

PROVE LIBERE 1 – I piloti della Moto3 come sempre hanno fatto da “apripista” al weekend di gara: per loro un circuito con asfalto sporco e con poco grip ha fatto si che i tempi delle fp1 fossero molto elevati rispetto agli anni passati.
In ogni caso, le prime prove libere hanno regalato una tripletta tutta italiana, segno che i pilotini nostrani sono scesi in pista con il piede giusto: Romano Fenati (Team Snipers) con un tempo di 2:18.536, Dennis Foggia (Sky Racing Team) a + 0,113 e Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse) si sono posizionati nelle prime tre posizioni della classifica beffando gli avversari.
In quarta posizione ha invece sigato il suo best score Gabriel Rodrigo (2:19.345), quinto è arrivato Marcos Ramirez in 2:19.572, mentre sesto si è piazzato Andrea Migno del Bester Capital Dubai Team seguito dal compagno di squadra Jaume Masia.
Hanno chiuso le prime dieci posizioni John Mc Phee e Tony Arbolino, mentre, tra gli italiani, Lorenzo Dalla Porta si è piazzato quattordicesimo, Celestino Vietti ventunesimo e Riccardo Rossi ventinovesimo.

PROVE LIBERE 2 – Le Prove libere 2 sono state certamente migliori da un punto di vista della pista e del grip, nonostante l'asfalto ricco di sconnessioni abbia creato non pochi problemi ai piloti.
Romano Fenati è comunque riuscito a rimanere in vetta e ha dominato la classifica dei tempi combinati con un tempo di 2:16.679. Dietro di lui il pilota del Team Sic58 Squadra Corse Tatsuki Suzuki in 2:16.954, mentre il terzo posto se l'è accaparrato il compagno di squadra Niccolò Antonelli (2:17.121).
In quarta e quinta posizione troviamo altri due italiani, Lorenzo Dalla Porta (2:17.291) e Tony Arbolino (2:17.292) mentre sesto è arrivato Aron Canet in 2:17.312.
Chiudono le prime dieci posizioni della classifica Jakub Kornfeil (2:17.428), Gabriel Rodrigo (2:17.604), Ayumi Sasaki (2:17.656) e Andrea Migno (2:17.692).