Lorenzo Dalla Porta: "Credo che abbiamo fatto un gran lavoro tattico e devo ringraziare tutti al box. Oggi speravo di vincere perché avevo moto molto veloce. All'ultimo giro con gomme finite ho provato a spingere ma come in Qatar ho perso la vittoria nell'ultimo rettilineo. Abbiamo la moto per vincere il campionato. Sono contento, ci ho messo tutto me stesso, ho spinto al massimo, ho fatto una gara lì davanti e molto orgoglioso del lavoro svolto. Non era facile andare via, avevo un bel ritmo e so che potevo andare via ma ho anche commesso qualche errore e ogni volta mi sono tornati sotto".

Tony Arbolino: "Mugello è casa mia, giro su questa pista sin da giovanissimo. Puntavo al podio ma alla vittoria proprio non ci pensavo. Il duro lavoro e l'allenamento quotidiano hanno cambiato il mio modo di vedere le corse, sono molto concentrato e felice. Ora mi godo la giornata ma domani tornerò ad allenarmi con decisione".

Nicolò Antonelli: "Masia ha fatto una staccata dura, al limite. Ci può stare ma per fortuna che io e Dalla Porta abbiamo rialzato subito la moto. Ho fatto un gran ritmo, da qualifica, per tutta la gara ma nonostante il podio sfuggito di un soffio sono contento perché ho messo una pezza al week-end e in campionato sono di nuovo lì, a pochi punti da Canet. La moto è molto veloce e oggi avrei voluto festeggiare almeno un podio davanti ai miei tifosi"

Dennis Foggia: "Quando abbiamo ripreso i primi ho cercato di attaccare subito per stare davanti. Volevo fare il podio, mi è sfuggito di poco ma non ho rimpianti perché ce l'ho messa tutta. Negli ultimi giri ho fatto fatica con le braccia e nel rettilineo finale volevo prendere la scia di Antonelli ma non ce l'ho fatta... passare le Honda sul dritto è complicato"