E' una gara che urla “Italia” quella andata in scena a Phillip Island dove, ad aggiudicarsi la corsa e insieme a questa anche il titolo iridato nella categoria Moto3 è stato Lorenzo Dalla Porta.
Il pilota toscano classe 1997 va a conquistare il titolo nella piccola categoria che in Italia mancava da 15 anni: l'ultimo a vincere in 125cc era stato infatti Andrea Dovizioso nel 2004, mentre con il passaggio alla Moto3 nessun italiano era mai riuscito a vincere.
Lorenzo, originario di Montemurlo, va a conquistare la terza vittoria stagionale (Germania, Giappone e Australia) unita ai i sei secondi posti di questo 2019.

LA GARA – E' sembrata una gara lunghissima quella di Phillip Island: dopo la caduta di Aron Canet al primo giro, primo colpo di scena della corsa, a tenere banco in Australia sono stati i tanti sorpassi che hanno tenuto compatto il gruppone di testa fino alla fine animando una notte italiana difficile da dimenticare.
Insieme alla vittoria di Lorenzo Dalla Porta è arrivato anche il secondo posto per Marcos Ramirez che ha consegnato una doppietta davvero speciale al team Leopard.
Terza piazza, invece per Albert Arenas che per un soffio ha portato via il terzo gradino del podio al pilota del team SIC58 Squadra Corse Tatsuki Suzuki.
Il quinto posto è andato a prenderselo John MCPhee, sesto Darryn Binder protagonista in gara di alcuni sorpassi azzardati.
La top ten è stata chiusa da Ayumu Sasaki, Tom Booth-Amos, Tony Arbolino e Stefano Nepa.
Ma gli italiani in classifica non sono finiti qui perchè Dennis Foggia è andato a conquistare l'undicesima posizione, mentre Romano Fenati la dodicesima.
Fuori dai giochi all'ultimo giro Celestino Vietti mentre pochi giri prima la sfortuna ha visto come protagonista Andrea Migno anche lui caduto per un contatto con Toba.