L’azione in pista del Gran Premio di Valencia è iniziata con una Moto3 che ci ha riservato colpi di scena a partire dal giro di allineamento. Un problema tecnico a Canet, e la conseguente perdita d’olio in pista, ha ritardato la partenza e dopo appena due giri la gara è stata interrotta da bandiera rossa per un incidente multiplo che ci ha tenuto con il fiato sospeso per le condizioni di Dennis Foggia. Il 19esimo appuntamento si è concluso con due debuttanti sul podio e tra loro un Andrea Migno che ha sfiorato la vittoria.

Moto3 Valencia, gara: Garcia beffa Migno, show di Artigas

Ecco le pagelle dei piloti Moto3 per il Gp a Valencia

Sergio Garcia 10

Debuttante in Moto3, con i suoi 16 anni è riuscito a conquistare la sua prima vittoria nella tipica giungla della categoria cadetta.

Xavier Artigas 10

Anche lui "millenial", wild card del team campione del mondo ha fatto una gara da protagonista, arrivando a condurre anche la corsa. Talento molto, molto interessante!

Andrea Migno 9,5

Cinque millesimi lo separano dalla sua prima vittoria stagionale. Peccato, se la sarebbe meritata davvero al termine di una stagione in cui non ha raccolto quanto mostrato.

Moto3, Migno: “Il miglior modo per chiudere il 2019 e iniziare il 2020”

Celestino Vietti Ramus 9

Infortunato alla spalla, il talento della VR46 Riders Academy stringe i denti e conquista il titolo di “Rookie of the year” con un buon ottavo posto. Il prossimo anno potrà togliersi qualche soddisfazione in più.

Tatsuki Suzuki 7

Quarto al traguardo dopo esser stato sempre nelle posizioni che contano, gli ultimi giri gli sono stati fatali per vedere sfuggire il podio. Tutta esperienza, ma resta l’amarezza.

Lorenzo Dalla Porta 7

Un high side lo mette fuori gioco nelle fasi iniziali, ma lui è coriaceo: riparte per concludere la sua ultima gara di Moto3 nonostante la botta presa. Questo gli vale il voto più che sufficiente.

Aron Canet 7

Sesto al traguardo, senza spinte clamorose, si assicura il secondo posto iridato dopo aver dovuto fare i conti con un problema tecnico nel giro di allineamento. Gestisce ancora una volta molto bene la tensione del lavoro frenetico nel box e resta agganciato al gruppo di testa.

Romano Fenati 5

Un errore di tempistica del team alla seconda partenza lo fa scattare in fondo alla griglia. Gara incolore e fuori dalla zona punti.

Jaume Masia 4

Conquista una bella prima fila il sabato, indossa un casco con cui omaggia il team (prossimo al ritiro definitivo), ma in gara sbaglia subito e non completa neanche il primo giro. Poteva fare molto di più!

Tony Arbolino SV

Non può evitare la Honda di Dalla Porta che gli si para davanti e spicca il volo. Le gare sono anche questo.