Dopo la vittoria del titolo iridato nella categoria Moto3 del Motomondiale, per Lorenzo Dalla Porta e per il team Leopard è ancora tempo di festeggiare.
Prima c'è stata la festa a Montemurlo, luogo di origine del pilota italiano che dal prossimo anno correrà in Moto2, mentre lo scorso fine settimana i festeggiamenti si sono spostati a Lussemburgo, sede Leopard che supporta molti talenti non soltanto nel mondo dei motori, ma anche in altri sport.

TANTE VITTORIE - Ma tornando al mondo dei motori, quest'anno la vittoria in Moto3 è stata duplice, dato che il team Leopard non solo ha portato Lorenzo Dalla Porta a vincere il titolo piloti, ma ha centrato l'obiettivo anche vincendo quello a squadre.
Dal 2015 (esordio in Moto3) ad oggi i leopardi azzurri ne hanno fatta di strada seminando radici profonde nel Motomondiale: prima, con il titolo iridato vinto da Denny Kent (2015), poi con quello ottenuto da Joan Mir (2017) ed infine, quest'anno, con la vittoria di Dalla Porta.

“UNA FAMIGLIA” - I festeggiamenti, quindi, sono stati d'obbligo e Lorenzo Dalla Porta, orgoglioso di far parte della serata ha voluto fare i suoi personali ringraziamenti a tutta la squadra attraverso i social network, postando alcuni scatti. Per lui, la serata, è stata anche un modo per salutare il “vecchio” team dato che dalla prossima stagione 2020 non ne farà più parte essendo “emigrato” in Moto2 al team Italtrans:”è stato il tocco finale. - ha scritto Lorenzo su Instagram - Il 2019 sta per finire ma abbiamo voluto celebrare questo anno eccezionale a Lussemburgo con tutta la famiglia Leopard. Un grazie infinito a tutte le persone che mi hanno accompagnato attraverso questi due anni, ho avuto un grandissimo supporto da parte di ognuno di loro e di questo ne sono grato. Questa è sicuramente una famiglia e io non dimenticherò mai nessuno di loro.”