Jakub Kornfeil si ferma. Il ventiseienne di Kyjov ha annunciato il ritiro, appena prima dell’inizio della stagione 2020.

Malgrado dovesse schierarsi con il team Skull Rider, Jakub ha scritto un post social e lo ha divulgato, spiegando le ragioni che lo hanno spinto a questa decisione: “Nell’ultimo round di Valencia, non sapevo che quella sarebbe stata la mia ultima gara - le parole di Kornfeil - non lo avrei lontanamente immaginato. La mia vita da professionista si è conclusa, ed il motivo di questa sofferta ma inevitabile scelta va ricondotto al denaro. Con il budget a mia disposizione, sarei arrivato sino al Gran Premio del Mugello. Continuare, senza sapere come fare più in là, non ne sarebbe valsa la pena. Avrei voluto correre tranquillo, senza quel pensiero, Purtroppo, è così”,

Dopo le spiegazioni, i ringraziamenti: “Agli sponsor, agli amici, al pubblico. Senza tutti gli aiuti, non avrei raccolto niente. In ogni gara, ho dato tutto ciò che avevo, mi sento un vincitore sebbene io un titolo non lo abbia mai centrato. La mia famiglia mi ha aiutato e seguito, con loro ho realizzato il mio sogno”.

L’ex (da oggi bisogna chiamarlo così) pilota della Repubblica Ceca ha sempre corso nel Motomondiale. Tre stagioni in 125 ed otto nella Moto3. Per lui, uno score complessivo di 5 podi, 2 pole ed un giro veloce.