Per fortuna, niente pioggia all’Angel Nieto, contrariamente a quanto visto nella SBK. La Moto2 ha completato il programma di prove prestagionali, affiancata dalla Moto3.

Moto2


Marco Bezzecchi ha trovato nel team Sky VR46 una seconda casa e lo sta dimostrando: sua la seconda giornata di test a Jerez, nella quale il pilota italiano ha svettato con la Kalex motorizzata Triumph, siglando il tempo di 1'41”410. Seguono gli spagnolo Vierge e Canet, rispettivamente a 311 e 342 millesimi. Xavi è al debutto nel team Petronas, Aron è un rookie di categoria.

Ancora protagonisti i colori italiani, con prestazioni da quinto, sesto e settimo crono: Bulega, Di Giannantonio e Marini, tutti piloti che affrontano la Middle Class 2020 con obiettivi importanti: podi, vittorie e/o titolo mondiale.

Caduta pesante rimediata da Jorge Martin, rialzatosi con un piede dolorante. Per l’ex iridato Moto3, controlli medici per scongiurare danni o complicazioni. Meglio di lui - rimasto fermo a metà giornata - anche Izdihar, nome nuovo che si sta acclimatando nel Motomondiale.

Moto3


Per Gabriel Rodrigo è la stagione della verità, nel senso che l’argentino è atteso al varco come uno dei papabili al numero 1 finale. Nel frattempo, per lui il primo posto nei test della entry class, siglato in 1'45”662 e ottimo inizio con la Honda Gresini.

Ai Ogura, secondo tempo, ha un gap di 92 millesimi, accusati dal giapponese con la Honda Asia. Terzo è John McPhee, scozzese intenzionato a mettere in riga tutti in questo 2020.

Albert Arenas precede Sergio Garcia, ieri il migliore di giornata. Poi troviamo Darryn Binder, fratello di Brad ora in MotoGP, Yamanaka ed il nostro Stefano Nepa. Migno e Vietti più attardati: Andrea e Celestino hanno accumulato distacchi dalla vetta superiori ai sei secondi.

VOTA IL SONDAGGIO: Moto2, chi vincerà il titolo 2020?