Un vero e proprio squadrone. Il team Gresini ha presentato uomini e moto con cui affrontare il 2020, stagione nella quale la formazione di Fausto sarà presente in ogni categoria del Motomondiale.

Se la nuova RS-GP Aprilia verrà svelata a Losail, appena prima del Gran Premio inaugurale, Ego Corsa, Honda e Kalex impegnate in MotoE, Entry e Middle Class sono state salutate dal pubblico di Imola. All'interno della sala stampa Enzo e Dino Ferrari, la cerimonia.

Gresini ha annunciato programmi e obiettivi:"Tutta la mia passione nasce da questo circuito - le parole del manager imolese - per me questo è un giorno speciale, il lavoro per organizzare tutto è stato impressionante, sono emozionato. Il filo conduttore delle classi in cui partecipiamo è: stare davanti il più possibile. L'anno scorso abbiamo vinto il primo campionato MotoE, sarebbe bello ripetersi. Impegno per noi raddoppiato in Moto2, con i piloti pronti alla sfida. In Moto3, vogliamo rimediare dalla brutta stagione scorsa".

Matteo Ferrari, campione elettrico, parte per il bis: "Cercherò il podio in ogni gara - ha dichiarato - con un cammino così, sarà possibile replicare il successo 2019". Al fianco del campione, Fabio Zaccone, pronto a dare fastidio ai migliori della categoria ecologica e silenziosa.

Niccolò Bulega, nuovo arrivato: "Aria fresca per me, ci voleva - ha spiegato - perché ora ho rinnovate motivazioni". Edgar Pons, promettente spagnolo: "Sono qui per imparare e vincere" ha promesso, seduto sulla Kakex motorizzata Triumph. E poi, i "piccoli" Rodrigo e Alcoba, entrambi determinati e vogliosi di primeggiare nella cilindrata inferiore.

La chiosa è ancora di Gresini, che pensa anche alla Regina: "L'Aprilia nuova in Malesia è stata una sorpresa, ottimi segnali, migliori della 2019. Realizzare una moto inedita non è semplice, ci sono oltre 2300 pezzi. Abbiamo avuto problemi di gioventù, ma lavoriamo per essere pronti al Qatar".

MotoE, Matteo Ferrari: “Il mio sogno è arrivare in MotoGP”