Filip Salac ha sorpreso tutti conquistando il miglior crono nei test prestagionali proprio sul circuito di Losail. Un inizio decisamente positivo per il diciassettenne della Repubblica Ceca, in sella alla Honda del team Snipers.

“Non potevo augurarmi dei test migliori prima della gara d’inizio stagione e devo ringraziare il mio team per questo”, ha detto Salac nella conferenza stampa dei piloti alla vigilia del GP del Qatar. “Grazie alla mia squadra il passaggio da KTM è stato positivo, anche migliore di quello che pensassi. E’ stato un passo molto importante all’inizio della stagione. Inizialmente è stato un po’ difficile perché è una moto totalmente diversa. Però già al test di Jerez avevo fatto un buon tempo. Go cambiato un po’ la mia strategia, perché ora non giro tanto in scia con gli altri piloti, ma da solo. I test qui in Qatar li ho conclusi al primo posto, con un ottimo tempo, e sono pronto per la prima gara”, ha dichiarato senza mezzi termini.

Obiettivo podio


Salac è in un team dove il suo compagno di squadra Tony Arbolino è abituato al podio. Ma anche il pilota della Repubblica Ceca non vuol essere da meno.

“L’anno scorso il mio obiettivo era fare qualche punto, invece quest’anno voglio salire sul podio, voglio cercare di essere abbastanza forte per farlo, il team può permettermi questo obiettivo, p, perché per me è il migliore di questa categoria. Ho anche un compagno forte e se con Tony ci aiuteremo a vicenda possiamo fare una stagione positiva”, ha detto Salac.

A proposito della cancellazione del GP di Thailandia e del possibile slittamento anche del GP delle Americhe Filip Salac non si è dichiarato preoccupato. “Nel frattempo mi preparerò, continuerò a stare a casa e ad allenarmi sodo come ho fatto prima del Qatar”, ha detto il portacolori del team Snipers.

Arbolino: “Voglio vincere più gare possibili, non sento la pressione”