Prima giornata di prove libere al circuito Angel Nieto di Jerez de la Frontera con la classe Moto3 che ha fatto da apripista alle 9 di stamani.

Piloti felicissimi di tornare in pista ed entusiasti di ripartire per la seconda gara di questa stagione 2020. A Jerez si inizia ad andare veloce e Gabriel Rodrigo (team Gresini) è stato il più rapido in queste FP1 con un tempo di 1:45.663.

Come è andata


Cielo sereno e pista “ok” a Jerez per il primo turno di prove libere che se lo è aggiudicato il pilota del team Gresini Gabriel Rodrigo che ha fatto registrare un tempo impressionante.
Subito da dire che i tempi di questa mattina, visto che l'asfalto è più fresco, saranno molto probabilmente quelli di riferimento dell'intera giornata.

In seconda posizione è arrivato Raul Fernandez, rimasto in testa alla classifica per l'intero turno di prove fino a 4 minuti dalla fine quando è stato scavalcato da Rodrigo. Terza posizione per il veterano John MCPhee davanti ad Andrea Migno (Sky Racing team VR46), migliore degli italiani seguito dal rookie Jeremy Alcoba.

Ancora un italiano in sesta posizione, è l'alfiere Sky Racing team VR46 Celestino Vietti che con un tempo di 1:46.294 ha preceduto in classifica Kaito Toba, Albert Arenas e Jaume Masia.

Nella top ten è rientrato anche Tony Arbolino in sella alla Honda del team Snipers, seguito dall'altro italiano Romano Fenati al suo primo anno con il team Max Racing team di Max Biaggi e in sella alla Husqvarna.

Moto3: il plotone italiano punta al riscatto dopo il Qatar

Team Sic58 indietro


Prime prove libere un po' in affanno, invece, per i due piloti del team Sic58 Squadra Corse che lo scorso anno a Jerez stamparono una bellissima doppietta in gara: Niccolò Antonelli è arrivato quindicesimo davanti al compagno di squadra Tatsuki Suzuki sedicesimo.
Da segnalare la caduta di Ayumu Sasaki alla curva 7 senza conseguenze.

MotoGP, gli orari TV del weekend di Jerez