Si è conclusa a Jerez de la Frontera la prima giornata di prove libere per la classe Moto3 del Motondiale. Se nelle FP1 che si sono svolte al mattino la temperatura dell'asfalto ha permesso ai piloti di girare molto velocemente, alle 13 di oggi non è stato possibile bissare questi tempi.

Il più veloce nella classifica dei tempi combinati è quindi Gabriel Rodrigo con il tempo di 1:45.663 registrato al mattino.

I risultati delle Prove Libere 2


Come previsto, i tempi veloci del mattino non sono stati migliorati nel pomeriggio dalla maggior parte dei piloti, nonostante per alcuni, le FP2 siano state molto produttive. È il caso di Tatsuki Suzuki, il pilota del Sic58 Squadra Corse è arrivato subito alle spalle di Gabriel Rodrigo, ancora una volta il più veloce del turno.

A seguire un bel trittico di piloti italiani con i compagni di squadra Andrea Migno terzo e Celestino Vietti quinto, ed in mezzo a loro Dennis Foggia da quest'anno al team Leopard Racing.

A seguire, nella classifica delle Fp2 si è piazzato John McPhee, Ayumu Sasaki e Raul Fernandez, mentre Jaume Masia e Sergio Garcia hanno chiuso la top ten in nona e decima posizione.

Da segnalare la caduta di Niccolò Antonelli alla curva 11 e il dodicesimo posto di Tony Arbolino che in questa prima giornata non è apparso particolarmente in forma.

Classifica dei tempi combinati


La classifica dei tempi combinati di questa prima giornata che vede senza dubbio Gabriel Rodrigo in testa con il tempo di 1:45.663 registrato al mattino, ha visto nella top 14 valevole per FP3 e qualifiche soltanto quattro italiani.

La seconda piazza è occupata da Raul Fernandez seguito da John MCPhee, mentre Andrea Migno è quarto con un tempo di 1:46.165. Dietro di lui il rookie Jeremy Alcoba, Celestino Vietti invece è sesto (1:46.294) seguito da Kaito Toba, Albert Arenas e Jaume Masia.

Anche Tony Arbolino riesce ad entrare nella top quattordici con il decimo miglior tempo incalzato da Romano Fenati (il gap tra di loro è di 3 millesimi) e con Sergio Garcia, Tatsuki Suzuki e Ai Ogura a seguire.

MotoGP, gli orari TV del weekend di Jerez