Sul circuito di Brno è iniziata l’azione in pista del quarto Gran Premio stagionale della classe cadetta e i piloti hanno a che fare con temperature decisamente più fresche rispetto a quelle trovate a Jerez solo un paio di settimane fa.

Il primo turno di prove libere ha visto Gabriel Rodrigo (Kömmerling Gresini Moto3) prendere la testa della classifica nei minuti finali, con il miglior tempo assoluto in 2’08.612, lui che nell’ultimo GP è sempre stato nel gruppo di testa senza riuscire a concretizzare sul finale.

Poi


Con il secondo tempo, per soli 106 millesimi di ritardo, ha chiuso Kaito Toba (Red Bull KTM Ajo) dominatore di tutta la sessione, che ha preceduto il compagno di squadra Raul Fernandez, terzo a +0.227 dalla vetta. A 60 millesimi dallo spagnolo troviamo il nostro primo portacolori, e si tratta di Dennis Foggia che con la Honda del team Leopard Racing questo fine settimana vuole fare sul serio. Il romano è seguito da Ayumu Sasaki, mentre il vincitore del GP d’Andalusia, Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) lo troviamo nelle retrovie a causa di una scivolata alla curva 13. Settimo il leader Albert Arenas, non al top della sua forma fisica dopo l’incidente di Jerez e la botta presa alla caviglia, che paga quasi un secondo dalla vetta.

Tricolore


C’è tanta Italia nella top 10: oltre a Foggia, infatti, troviamo Tony Arbolino (Rivacold Snipers Team) sesto, determinato a tornare sul podio come lo scorso anno, ma anche Romano Fenati nono seguito da un ottimo Riccardo Rossi (BOE Skull Rider Facile Energy). Indietro la coppia dello Sky Racing Team VR46: Andrea Migno è quindicesimo, Celestino Vietti diciassettesimo.

La Top 10


1. Gabriel Rodrigo (Kömmerling Gresini Moto3) – 2:08.612

2. Kaito Toba (Red Bull KTM Ajo) + 0.106

3. Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) + 0.227

4. Dennis Foggia (Leopard Racing) + 0.287

5. Ayumu Sasaki (Red Bull KTM Tech3) + 0.817

6. Tony Arbolino (Rivacold Snipers Team) + 0.850

7. Albert Arenas (Gaviota Aspar Team) + 0.925

8. John McPhee (Petronas Sprinta Racing) + 0.954

9. Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) + 0.963

10. Riccardo Rossi (BOE Skull Rider Facile Energy) + 0.974

Marquez: i perché contrattuali dei rischi presi da Marc